Il cambio bitcoin-dollaro trova base in area 3.000 ma il sentiment di breve rimane ribassista

Nuovi minimi di periodo per la coppia BTC-USD, scivolata in area 3.000. L’andamento del cross BTC-USD nel brevissimo è stato condizionato negativamente dalla nuova stretta degli enti regolatori, programmata principalmente sulle cosiddette ICO, ovvero sulle offerte iniziali; nonché dalla scissione del Bitcoin Cash in una nuova fork.

Il rapporto tra la moneta digitale per eccellenza ed il biglietto verde, nel corso dell’ultima settimana è stato invece sostenuto dall’indiscrezione trapelata dalla testata giornalistica transalpina Les Echos, secondo cui due parlamentari francesi starebbero preparando una proposta di legge per favorire lo sviluppo della blockchain attraverso investimenti per 500 milioni di euro in tre anni. Uno dei due politici, il deputato Jean-Michel Mis, ha affermato che il 2019 sarà l’anno della nascita dell’ecosistema e gli investimenti che saranno proposti serviranno anche ad incoraggiare il mining nel Paese.

Tra le altre News incoraggianti, si è inoltre appreso che l’istituto centrale degli Emirati Arabi Uniti e la banca centrale dell’Arabia Saudita hanno iniziato una collaborazione su un progetto che prevede l’emissione di moneta digitale in entrambi i Paesi.

A fornire ulteriore benzina al momentaneo recupero delle quotazioni della coppia Bitcoin Dollaro sono arrivate anche le parole del cofondatore di Fundstrat Global Advisors Thomas Lee, il quale in un’intervista rilasciata a Bloomberg ha affermato che “il valore equo del Bitcoin è significativamente più alto del prezzo corrente”. Lee ha affermato che di aspettarsi che nel breve il valore del BTC si assesti tra 13.800 e 14.800 dollari, in virtù del numero degli indirizzi attivi in rapporto con l’utilizzo effettivo di tali portafogli. Il manager ha inoltre dichiarato che la forza del Bitcoin sarà legata al fatto che sempre più le monete digitali saranno accettate nel mondo come metodo di pagamento di massa e che il BTC in futuro raggiungerà il valore di 150.000 dollari, nel momento in cui i Wallat della criptovaluta rappresenteranno il 7% dei 4,5 miliardi di correntisti Visa.

Come al solito, tuttavia, non sono mancati i commenti negativi dei detrattori delle criptovalute, tra cui quelli dell’economista di Harvad, Kenneth Rogoff, secondo cui, nel lungo termine, il prezzo del Bitcoin sarà più vicino ai 100 dollari che ai 100 mila dollari e che un paragone tra il BTC e l’oro è privo di qualsiasi fondamento.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo


Al momento della scrittura le quotazioni si trovano in area 3.360, in calo di poco più di 3 punti percentuali rispetto alla chiusura della seduta precedente.

Un’eventuale discesa sotto area 3.000 in chiusura daily potrebbe attivare un nuovo modello ribassista di brevissimo con target in area 2.500 e supporto intermedio in area 2.750-2.800. Al rialzo, invece, la prima resistenza di brevissimo passa in area 3.560 punti, sulla media mobile a 10 giorni ( la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico con time-frame, daily in alto ). Mentre la prima resistenza giornaliera passa sull’EMA a 25 giorni ( la linea media sul grafico ) in area 4.050.

Tuttavia per un’inversione di breve-medio periodo, le quotazioni dovrebbero riportarsi oltre l’EMA 50 ( la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico ), che passa in area 4.735.

Andamento cambio ETH-USD sul breve-medio perido

Il cambio Ethereum-Dollaro evidenzia ancora molta debolezza, rimanendo vicino ai minimi di periodo in area 83. La coppia, infatti, al momento della scrittura passa di mano in area 87,50 ( -3,70% ).

Modello di trading cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 3.440 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 3.493 e 3.550; stop loss in caso di ritorno sotto quota 3.347 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 3.550 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 3.607 e successivamente a quota 3.665; stop loss in caso di close orario minore di quota 3.440.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 3.665 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 3.822 e 3.922, estesa a quota 4.025; stop loss in caso di ritorno sotto quota 3.550 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 2.925, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 3.004 e 3.085, estesi a quota 3.135; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 2.848 in chiusura giornaliera.

Il modello ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 3.347 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 3.293 e 3.239; stop loss in caso di recupero oltre 3.440 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 3.239, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 3.187 ed in seconda battuta a quota 3.135; stop loss in caso di ritorno sopra quota 3.347 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 3.135 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 3.085 e 3.004, estesa a quota 2.925 stop loss in caso di recupero sopra quota 3.239 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 4.055, per sfruttare eventuali storni in area 3.922 e 3.822, estesi a quota 3.665; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 5.133 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net