Cambio bitcoin-dollaro sostenuto da interesse giganti di Wallstreet verso trading Bitcoin

Settimana stabile per il cambio Bitcoin-Dollaro, che al momento della scrittura si è nuovamente riportato sopra quota 6.500, dopo essere scivolato, in avvio di ottava, su un minimo a quota 6.130, circa. La coppia ha rimbalzato sulla forte area di sostegno rappresentata da area 6.200, grazie alla notizia secondo cui la banca d’affari americana Morgan Stanley presto potrebbe offrire ai propri la possibilità di fare trading attraverso contratti swap di Bitcoin, consentendo loro di puntare sia Long che Short, senza dover pagare nessuna commissione, in quanto i costi delle operazioni saranno “nascosti“ nello spread tra denaro e lettera, così come accade peri classici CFD (Contratti per Differenza).

Aumenta, quindi, l’interesse dei giganti di Wall Street per il mondo delle criptovalute. Soltanto una settimana fa, la notizia, poi smentita dallo stesso CFO del gruppo, Martin Chavez, che Goldman Sachs avesse sospeso il progetto di aprire un proprio trading desk di Bitcoin aveva fatto crollare del 15% le quotazioni della coppia BTC-USD.

La pressione delle vendite nel corso della prima parte della settimana è stata inoltre causata da un nuovo intervento della SEC (Securities and Exchange Commission) degli Stati Uniti che ha ordinato la sospensione per 10 giorni di due Exchange-Traded Note (ETN) per monete digitali, CXBTF e CETHF. I due broker, si legge nella nota emessa dalla SEC, “hanno creato confusione tra i partecipanti al mercato in merito agli strumenti offerti“, ammonendo i due soggetti chiamati in causa a rispettare i severi requisiti di conformità richiesti.

Tra le notizie positive, invece, quella che ha visto alcune piazze virtuali negli USA, tra cui Coinbase e Circle, fondare un primo gruppo per le blockchain a Washington. La nuova Blockchain Association avrà il compito di spiegare il modo in cui vengono trattate le monete digitali in base alle leggi fiscali USA, chiarendo come le norme anti-riciclaggio di denaro e sulla conoscenza del cliente vengono applicate al settore.

Andamento cross bitcon-dollaro sul breve-medio periodo

 

Come evidenziato in precedenza, la coppia BTC-USD ha trovato un buon supporto da cui reagire, in area 6.200. Le quotazioni, come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, sono impostate al rialzo per il terzo giorno consecutivo.

Il movimento sembra puntare verso la prima resistenza daily, rappresentata dalla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico), che transita in area 6.630,circa, dopo essersi momentaneamente lasciato alle spalle la prima resistenza di brevissimo, che passa sulla media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico) che si colloca in area 6.490-6.500.

Per un’inversione rialzista di breve-medio periodo, invece, si renderà necessario il recupero, in chiusura daily o meglio ancora settimanale, oltre la media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che transita in area 6.745. Al ribasso, invece, pericoloso il ritorno sotto EMA 10, poiché potrebbe favorire un nuovo pull-back in area 6.200, esteso ad area 6.000-5.800.

Andamento cambio ETH-USD sul breve-medio periodo

Al momento della scrittura la coppia Ethereum-Dollaro sta mettendo a segno un rialzo superiore ai 16 punti percentuali, a quota 220,50, recuperando quasi tutto il terreno perso nell’ultima settimana, in cui le quotazioni erano crollate sui minimi ad un anno, toccando quota 167 circa.

La seconda criptovaluta per capitalizzazione dopo il Bitcoin era letteralmente colata a picco dopo un caso di frode negli Stati Uniti, con al centro proprio l’offerta di Ethereum.

Modello di trading cambio BTC/USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di ritorno oltre quota 6.625 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 6.735 e 6.840; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.495 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 6.840 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 6.950 e successivamente a quota 7.130; stop loss in caso di close orario minore di quota 6.625.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 7.130 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 7.250 e 7.365, estesa a quota 7.560; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.840 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 5.755, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 5.910 e 6.005, estesi a quota 6.205; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 5.600 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 6.495 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 6.410 e 6.305; stop loss in caso di recupero oltre 6.625 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 6.305, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.205 ed in seconda battuta a quota 6.105; stop loss in caso di ritorno sopra quota 6.495 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 6.105 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 6.005 e 5.910, estesa a quota 5.755 stop loss in caso di recupero sopra quota 6.305 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 7.560, per sfruttare eventuali storni verso area 7.365 e 7.250, estesi a quota 7.130; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 7.760 in chiusura di candela daily.

 

 

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net