Criptovalute in calo dopo boom Ripple

Criptovalute nuovamente in calo dopo che nei giorni scorsi il comparto veniva guidato al rialzo dal boom del Ripple. Il Bitcoin al momento oscilla nel range 6450-6500 dollari.

Criptovalute, quotazioni in ribasso

Le criptovalute registrano un inizio di settimana al ribasso dopo che nei giorni scorsi si è assistito al boom del Ripple che ha fatto da traino a tutto il comparto.

La capitalizzazione di mercato complessiva è scesa al di sotto dei 220 miliardi di dollari, bruciando in un solo giorno quasi 10 miliardi di valore.

In calo non soltanto il Bitcoin ma ribassi generalizzati per tutte le principali criptomonete.

L’Ethereum perde oltre 4 punti percentuali toccando i 235 dollari. Il Ripple, dopo il rally al rialzo dei giorni scorsi, è in contrazione di quasi il 10 per cento a 0,53 dollari dai massimi di 0,76 dollari delle ultime sedute.

Crolla anche il Litecoin di oltre 6 punti percentuali a 58 dollari.

Ancora una volta gli analisti tengono a sottolineare come il mercato delle criptovalute sia sempre più caratterizzato da una elevata volatilità, con repentini cambi di trend anche nel giro di poche ore, come dimostrato dal recente boom e successivo crollo dei prezzi del Ripple.

Ripple e criptovalute: prezzi

Nelle ultime sedute ad attirare infatti l’attenzione di investitori e trader è stato indubbiamente il Ripple. La criptomoneta è riuscita a raddoppiare il suo prezzo, prima di registrare una nuova tendenza al ribasso.
Un incremento di oltre il 50 per cento in 24 ore e prezzi più che raddoppiati nel giro di una settimana. Nel dettaglio, la cripto è salita fino ad un picco di 76 centesimi dai 30 centesimi cui veniva scambiata soltanto qualche seduta fa.

Un balzo che le ha consentito per poche ore di divenire la seconda moneta per capitalizzazione, ben oltre i 27 miliardi di dollari, superando l’Ethereum.

A distanza di qualche giorno però il forte ribasso di tutto il comparto ha coinvolto anche il Ripple che ha perso quasi il 10 per cento in poche ore.

Attualmente viene quotato a 0,46 dollari, ovvero il 40 per cento in meno dai massimi della scorsa settimana, confermando la sua estrema volatilità.

Per quanto riguarda le altre principali valute digitali, il Bitcoin al momento sui mercati registra una flessione a 6435 dollari e l’Ethereum viene scambiato in ribasso a 215 dollari.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net