Cross BTC-USD in salita del 20% nella prima settimana del 2018

Il cambio BITCOIN-DOLLARO si appresta a chiudere la prima settimana di scambi del 2018 con un rialzo superiore al 20%, da quota 13.800 della chiusura daily del 31 Dicembre 2017 a quota 16.600 dell’attuale quotazione al momento della scrittura, dopo essersi spinto fino ad un massimo in area 17.100.

Dopo un esordio del nuovo anno in chiaroscuro, con la coppia BTC-USD scivolata su un minimo a 12.787 con il contributo della notizia secondo cui molte autorità religiose del mondo islamico hanno ammonito i fedeli mussulmani a non investire nel Bitcoin, poiché paragonato ad una scommessa, ed agli osservatori delle leggi del corano è proibito scommettere.

Nei giorni seguenti, invece, la maggiore criptovaluta per capitalizzazione ha ripreso la propria marcia verso l’alto nei confronti del biglietto verde, sostenuta dalle rivelazioni secondo cui il fondo gestito da Peter Thiel, co-fondatore di PayPal, nel 2017 avrebbe investito tra i 15 ed i 20 milioni di dollari in Bitcoin. Gli asset acquistati dal Founders Fund, attivo nel venture capital, adesso varrebbero centinaia di milioni di dollari.

Bitcoin che ha continuato ad apprezzarsi nelle ultime ore, nonostante il Wall Street Journal abbia reso noto che la banca d’affari Merrill Lynch sarebbe in procinto di proibire ai propri clienti e consulenti di investire nella criptovaluta. Il divieto non consentirà più di fare trading sul Grayscale Investment Trust, il fondo dedicato alla moneta digitale, poiché questo prodotto secondo la banca d’affari americana sarebbe non idoneo ai propri standard d’investimento.

Andamento cambio bitcoin dollaro sul breve-medio periodo


Nuovo spunto rialzista per la coppia BTC-USD, supportata dal punto di vista tecnico dal senale BUY scattato con l’incrocio, dal basso verso l’alto, della media mobile a 10 periodi con la media mobile a 25 periodi. L’allungo che ne è scaturito ha trovato un forte ostacolo in area 17.000-17.100, una resistenza che se superata potrebbe generare ulteriori estensioni al rialzo con terget in area 18.000-18.500.

Al ribasso, invece, il primo supporto di brevissimo ricade su EMA 10 (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), transitante in area 15.200 circa, mentre il primo sostegno daily passa sull’EMA a 25 gg (la linea mediana sul grafico), in area 14.700.

Per un’inversione ribassista di medio periodo invece, sarà necessaria una chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale al di sotto di EMA 50 (la linea di colore verde sul grafico), che si colloca in area 13.300. Un’eventuale perdita della media mobile a 50 periodi, potrebbe attivare target verso il basso molto profondi , compresi tra quota 10.500 e quota 9.000.

Andamento cross ETH-USD

Prima ottava dell’anno all’insegna di un nuovo record storico per la coppia ETH/USD, volata su un topo a quota 1.021, in rialzo di circa 40 punti percentuali in appena 6 giorni di contrattazioni.

Gli acquisti sull’Ethereum sono stati sostenuti dagli investitori a caccia di altre criptovalute capaci di bissare il successo del Bitcoin.

Modello di trading sul cambio bitcoin-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista consiglia di attivare posizioni Long in caso di allungo oltre quota 16.690 in chiusura di candela oraria o daily e suggerisce di prendere i primi profitti in area 16.957 e 17.126; stop loss in caso di ritorno sotto quota 16.262 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori balzi oltre quota 17.126 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 17.404 e successivamente a quota 17.859; stop loss in caso di close orario minore di quota 16.690.

Suggeriti ulteriori Long in caso di estensioni oltre quota 17.859 in close orario o daily, per puntare a prendere profitto in area 18.147 e 18.623, estesa a quota 19.100; stop loss in caso di ritorno sotto quota 17.100 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 13.926, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 14.300 ed in seconda battuta a quota 14.685, con eventuali estensioni a quota 14.926; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 13.560 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto quota 16.262 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 15.998 e 15.580; stop loss in caso di recupero oltre quota 16.690 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 15.580, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 15.327 ed in seconda battuta a quota 14.926; stop loss in caso di ritorno sopra quota 16.262 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 14.926 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 14.685 e 14.300, estesa a quota 13.926; stop loss in caso di recupero sopra quota 15.580 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 19.100, per sfruttare eventuali storni prima a quota 18.623 e successivamente a quota 18.147, con possibili estensioni a quota 17.859; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre quota 19.600 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net