Previsioni cambio bitcoin-dollaro 2019 contrastanti dopo un 2018 da dimenticare

Andamento molto volatile per il cambio Bitcoin-Dollaro che sta cercando di aggrapparsi al di sopra dell’importante soglia tecnica e psicologica rappresentata da area 4.000. In queste ultime sessioni del 2018, in questa ultima ottava, le quotazioni della coppia BTC-USD hanno oscillato tra un minimo a quota 3.688 ed un massimo a quota 4.384.

La performance dell’intero 2018 è stata pessima per il rapporto di cambio tra la madre delle criptovalute ed il biglietto verde, con un calo che al momento supera il -70%. Sulla debacle del Bitcoin hanno pesato diversi fattori, tra cui: la stretta delle autorità governative di molti Paesi che hanno serrato le maglie della regolamentazione; il bando delle pubblicità di criptovalute ed ICO da parte di molti social network, tra cui Facebook e Twitter e per ultimo la Hard Fork del Bitcoin Cash.

I pronostici sul cross BTC-USD per il 2019 sono contrastanti. C’è chi da per certo il ritorno sui massimi assoluti in area 20.000 ed anche oltre; mentre c’è una lunga schiera di analisti che ipotizza nuovi crolli, con target in area 1.500. Sicuramente anche per il prossimo anno sarà la volatilità a far da padrona. Interessante uno studio sulla correlazione tra il Bitcoin e l’indice Volatility Index (VIX) del Chicago Board of Options Exchange, che viene utilizzato come riferimento per la volatilità del mercato azionario statunitense, da cui è emerso un rapporto pari a 0,77. La correlazione tra il BTC ed il VIX è aumenata man mano che sono stati introdotti i contratti futures sul Bitcoin e gli ETF.

A proposito di Facebook, Bloomberg ha riportato che la società guidata da Zuckemberg starebbe studiando una propria criptovaluta per scambiare denaro via WhatsApp. Una valuta digitale legata ad un asset fisico, come una moneta reale (Dollaro o Euro).

Sul calo dai massimi settimanali, segnalati, in precedenza, ha influito negativamente la notizia del furto di quasi 250 Bitcoin (circa 1 milione di dollari al cambio attuale subito dal Wallet di criptovalute Electrum, per mano di un attacco hacker.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo

Come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il cambio Bitcoin-Dollaro oscilla a cavallo delle due medie mobili minori, a 10 e 25 giorni (rispettivamente la prima linea dal basso verso l’alto e la linea mediana sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), che transita in area 3.900-3.950. Il break-out del livello appena indicato, confermato in chiusura daily, potrebbe dar luogo ad un allungo verso la resistenza successiva che si colloca sulla media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che passa in area 4.365.

Il superamento dell’EMA 50,in chiusura settimanale, invece, potrebbe favorire un ulteriore estensione al rialzo con target primario in area 4.800 ed obiettivo secondario in area 5.200. Al ribasso, invece, il mancato allungo oltre EMA 50 potrebbe favorire un ritorno sul supporto in area 3.900, che se violato potrebbe generare un veloce ritorno in area 3.500-3.400.

Andamento cambio ETH-USD sul breve-medio periodo

Rally in corso per il cambio ETH-USD, che al momento della scrittura evidenzia un rialzo di oltre il 13%, a quota 142, circa.

Da sottolineare anche il fatto, che ad inizio ottava la coppia era volata su un massimo a quota 163,50, facendo registrare un balzo di quasi il 100% dai minimi di periodo toccati il 7 Dicembre a quota 83.

Modello di trading cambio BTC-USD valido sul breve-medio periodo

Il modello rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 4.125 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 4.193 e 4.260; stop loss in caso di ritorno sotto quota 4.017 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 4.323 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 4.329 e successivamente a quota 4.398; stop loss in caso di close orario minore di quota 4.193.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 4.398 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 4.470 e 4.542, estesa a quota 4.661; stop loss in caso di ritorno sotto quota 4.323 in chiusura giornaliera.Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 3.763, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 3.702 e 3.642, estesi a quota 3.547; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 3.455 in chiusura giornaliera.

Il modello ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 4.017 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 3.952 e 3.888; stop loss in caso di recupero oltre 4.125 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 3.888, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 3.825 ed in seconda battuta a quota 3.763; stop loss in caso di ritorno sopra quota 4.017 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 3.763 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 3.702 e 3.642, estesa a quota 3.547 stop loss in caso di recupero sopra quota 3.888 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 4.661, per sfruttare eventuali storni in area 4.542 e 4.470, estesi a quota 4.398; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 4.785 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net