Insider Trading: cos’è,

Cos’è insider trading? Cosa significa Insider trading? Perché è un reato Insider trading? In cosa consiste Insider trading? Questo è un termine di cui avrete sentito parlare, anche di sfuggita. In questo articolo vedremo di cosa si tratta e cosa significa, anticipandovi comunque che si tratta di un reato e di un abuso nel mondo dei mercati finanziari.

Insider trading cosa significa

Cosa significa insider trading? Negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Germania, per scopi di rendicontazione obbligatori, i membri interni delle società sono definiti come funzionari, direttori ed eventuali titolari di utili della società di oltre il 10% di una classe di titoli azionari della società. Le operazioni effettuate da questi tipi di addetti ai lavori all’interno delle azioni della società, basate su informazioni materiali non pubbliche, sono considerate fraudolente poiché gli addetti ai lavori stanno violando il dovere fiduciario che devono nei confronti degli azionisti. L’insider aziendale, semplicemente accettando un impiego, ha assunto l’obbligo legale per gli azionisti di mettere gli interessi degli azionisti in prima persona, in questioni relative alla società.

Negli Stati Uniti e in molte altre giurisdizioni, tuttavia, gli “addetti ai lavori” non sono limitati ai funzionari aziendali e ai principali azionisti in cui si tratta di insider trading illegale ma può includere qualsiasi individuo che scambia le azioni sulla base di informazioni materiali non pubbliche in violazione di alcuni doveri di fiducia.

Questo dovere può essere imputato; ad esempio, in molte giurisdizioni, nei casi in cui un insider aziendale “consiglia” a un amico informazioni non pubbliche che potrebbero avere un effetto sul prezzo delle azioni della società, il dovere che l’insider aziendale deve alla società è ora imputato all’amico e l’amico viola un dovere nei confronti dell’azienda se negozia sulla base di queste informazioni.

Insider trading cos’è

Cos’è insider trading? L’insider trading è la negoziazione di azioni di una società pubblica o di altri titoli (come obbligazioni o opzioni su azioni) da parte di individui con accesso a informazioni non pubbliche sulla società. In vari paesi, alcuni tipi di trading basati su informazioni privilegiate sono illegali. Questo perché è considerato ingiusto per gli altri investitori che non hanno accesso alle informazioni, in quanto l’investitore con informazioni privilegiate potrebbe potenzialmente realizzare profitti maggiori di quanto un investitore tipico potrebbe realizzare. Gli autori di uno studio affermano che l’insider trading illegale solleva il costo del capitale per gli emittenti di titoli, riducendo così la crescita economica complessiva.

Tuttavia, alcuni economisti, come Henry Manne, hanno sostenuto che l’insider trading dovrebbe essere consentito e potrebbe, di fatto, avvantaggiare i mercati. Il trading da parte di addetti ai lavori specifici, come i dipendenti, è comunemente consentito purché non si basino su informazioni materiali non di dominio pubblico.

Molte giurisdizioni richiedono che tali scambi vengano segnalati in modo che le transazioni possano essere monitorate. Negli Stati Uniti e in diverse altre giurisdizioni, le negoziazioni condotte da funzionari aziendali, dipendenti chiave, direttori o azionisti significativi devono essere segnalate al regolatore o divulgate pubblicamente, di solito entro pochi giorni lavorativi dalla negoziazione. In questi casi, gli addetti ai lavori negli Stati Uniti sono tenuti a presentare un modulo 4 alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti quando acquistano o vendono azioni delle proprie società.

Le norme che disciplinano l’insider trading sono complesse e variano significativamente da un paese all’altro. La portata dell’esecuzione varia anche da un paese all’altro. La definizione di “insider” in una giurisdizione può essere ampia e può riguardare non solo gli stessi addetti ai lavori, ma anche qualsiasi persona ad essi correlata, come i broker, i soci e persino i familiari. Una persona che viene a conoscenza di informazioni non pubbliche e negozia su tale base può essere colpevole di un crimine.

Insider trading esempio

Quando gli addetti ai lavori acquistano o vendono in base a informazioni di proprietà dell’azienda, stanno violando i loro obblighi nei confronti degli azionisti. Ad esempio, l’insider trading illecito si verificherebbe se l’amministratore delegato della società A venisse a conoscenza (prima dell’annuncio pubblico) che la società A sarà preso in consegna e quindi acquistato azioni della Società A pur sapendo che il prezzo delle azioni sarebbe probabilmente aumentato.

Insider trading casi

Ecco due casi di Insider trading. Nel dicembre 2001, la Food and Drug Administration (FDA) annunciò che stava per immettere sul mercato il nuovo farmaco per il cancro di ImClone, Erbitux. Dato che il farmaco rappresentava una parte importante i ImClone, le azioni della compagnia subirono un’impennata. Molti investitori farmaceutici sono rimasti coinvolti dal calo, ma la famiglia e gli amici del CEO Samuel Waksal erano, stranamente, non tra loro.

Tra quelli con un talento soprannaturale per indovinare i giorni della decisione della FDA prima dell’annuncio c’era Martha Stewart. Ha venduto 4.000 azioni quando il titolo era ancora in negoziazione negli alti $ 50 e ha raccolto quasi $ 250.000 in vendita. Lo stock sarebbe crollato a poco più di $ 10 nei mesi seguenti.

Stewart ha affermato di avere un ordine di vendita preesistente con il suo broker, ma la sua storia ha continuato a districarsi e la vergogna pubblica alla fine l’ha costretta a dimettersi come CEO della sua stessa compagnia, Martha Stewart Living Omnimedia. Waksal è stato arrestato e condannato a più di sette anni di carcere e multato per 4,3 milioni di dollari nel 2003. Nel 2004, anche Stewart e il suo broker sono stati riconosciuti colpevoli di insider trading. Stewart è stato condannato al minimo di cinque mesi di carcere e multato per $ 30.000.

A settembre 2017, l’ex analista finanziario di Amazon.com Inc. (AMZN), Brett Kennedy, è stato accusato di insider trading. Le autorità hanno dichiarato che Kennedy ha fornito al collega dell’Università di Washington le informazioni di Maziar Rezakhani sui guadagni del primo trimestre 2015 di Amazon prima del rilascio. Rezakhani ha pagato Kennedy $ 10.000 per le informazioni.

In un caso correlato, la SEC ha detto che Rezakhani ha fatto $ 115,997 scambiando azioni Amazon basate sulla mancia da Kennedy.

Insider trading quando è legale

Quando è legale Insider trading? Il termine “insider trading” è generalmente negativo. L’insider trading legale avviene in borsa su base settimanale. La SEC richiede che le transazioni siano presentate elettronicamente in modo tempestivo. Le transazioni sono inviate elettronicamente alla SEC e devono anche essere divulgate sul sito Web della società.

Il Securities Exchange Act del 1934 è stato il primo passo verso la divulgazione legale delle transazioni di azioni della società. Gli amministratori e i principali proprietari di azioni devono rivelare le loro partecipazioni, transazioni e passaggi di proprietà. Il modulo 3 viene utilizzato come deposito iniziale per mostrare una partecipazione nella società. Il modulo 4 viene utilizzato per divulgare una transazione di azioni della società entro due giorni dall’acquisto o dalla vendita. Il modulo 5 viene utilizzato per dichiarare le transazioni precedenti o quelle che sono state rinviate.

Insider trading in Italia

Il concetto di insider trading ha trovato diverse applicazioni nell’ordinamento italiano, in particolare nel Testo Unico della Finanza (TUF). Un reato spesso accostato alle fattispecie di insider trading è il cosiddetto aggiotaggio, in termini tecnici conosciuto come manipolazione del mercato.

L’articolo 501, intitolato “Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio”, recita:

Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose o adopera altri artifizi atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da euro 516 a 25.822

In Italia l’abuso di informazioni privilegiate è attualmente disciplinato dal decreto legislativo del 24 febbraio 1998 n. 58 che ha recepito, tramite la legge comunitaria del 2004, le indicazioni contenute nella norma europea.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net