Forex, analisi tecnica cambio euro-dollaro: in calo il cross EUR/USD dopo i dati USA

Dopo le affermazioni da “falchi“ di alcuni membri della Federal Reserve che nei giorni scorsi hanno alimentato le aspettative di rialzo dei tassi d’interesse USA nella prossima riunione della FED in calendario il 13 e 14 Marzo, i dati relativi al mercato del lavoro USA diffusi Giovedì 2 Marzo non lasciano più dubbi. Il Dipartimento per il Lavoro statunitense, infatti, ha reso noto che il numero delle richieste dei sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 25 Febbraio è sceso di 19.000 unità, attestandosi a 223.000 unità, facendo registrare la rilevazione più bassa dal lontano 1973.

Battute di gran lunga le attese degli analisti che davano un pronostico a 245.000 unità. La lettura del dato sulla disoccupazione è arrivata dopo la pubblicazione del report sul Beige Book a cura della FED, da cui è emerso che l’economia a stelle e strisce, se pur in moderata crescita sta aumentando in modo omogeneo in tutti i 12 Distretti su cui vigila l’ occhio attento della banca centrale americana.

L’attenzione degli operatori del Forex nelle prossime ore sarà completamente rivolta verso il discorso del Presidente della FED, Janet Yellen, da cui si capirà se il prossimo meeting coinciderà con il primo aumento dei tassi Fed Funds del 2017. Le probabilità di rialzo dei tassi a Marzo sono schizzate tra il 75%-80%, mentre i banchieri della Fed più aggressivi iniziano a parlare anche di quattro rialzi per quest’anno, dai tre rialzi decisi nella riunione di Dicembre 2016. Attesa anche per il dato sull’inflazione USA, mentre non ha sortito alcun effetto sulla moneta unica europea il dato sul costo del denaro della zona Euro che, nel mese di Febbraio, in via preliminare è cresciuta di 2 punti percentuali , a dispetto delle attese degli economisti che non andavano oltre il +1,8%.

Andamento quotazioni cambio euro-dollaro sul breve-medio periodo


Il tentativo di risalita del cross EUR/USD dopo i minimi fatti segnare la scorsa ottava a quota 1,0492 si sono arrestati a contatto con la media mobile a 50 periodi (la linea verde sul grafico giornaliero, in alto) transitante poco sopra quota 1,06, facendo registrare un massimo a 1,0632 che purtroppo non è stato confermato in chiusura daily.

Il superamento di EMA 50, infatti, avrebbe riportato in fase neutrale il quadro di breve-medio periodo di questa coppia di valute. La violazione del recente minimo segnalato in precedenza, potrebbe far scivolare le quotazioni a ridosso di area 1,04, ultimo baluardo prima che i corsi del cambio Euro-Dollaro ricadano sui minimi dell’anno a quota 1,0339.

Strategia di trading forex sul cross EUR/USD – validità 1-3 giorni

La strategia Long suggerisce l’apertura di posizioni rialziste in caso di close orario maggiore di quota 1,0534 e fissa i primi due target price in area 1,0568 e 1,0574; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,0492 in chiusura di candela oraria. Mantenere o incrementare gli acquisti in caso di violazione al rialzo di quota 1,0574 in chiusura oraria, per cercare di approfittare di possibili allunghi prima a quota 1,0589 e successivamente a quota 1,0632; stoppare le operazioni nel caso in cui si registri un close orario sotto quota 1,0516.

Insistere con ulteriori posizioni Long in caso di break-out orario o giornaliero oltre quota 1,0632 per sfruttare possibili rialzi a quota 1,0687 in prima battuta e successivamente a quota 1,0713; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,0574 in chiusura di candela daily. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,0347 per sfruttare possibili rimbalzi tecnici a quota 1,0387 ed 1,0416; stop loss con close giornaliera minore di 1,0339.

La strategia Short, invece, consiglia l’apertura di posizioni ribassiste nel caso in cui si assista ad un close orario minore di quota 1,0492 e pronostica i primi due obiettivi in area 1,0465 ed 1,0451; stop loss con chiusura oraria maggiore di quota 1,0534. Mantenere o sovrappesare l’esposizione ribassista in caso di discesa sotto quota 1,0451 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima a quota 1,0416 e successivamente a quota 1,0387; stoppare le posizioni in caso di risalita oltre quota 1,0516 in close orario.

Lecito insistere con nuove posizioni corte in caso di chiusura oraria minore di quota 1,0387 per cercare di ricoprirsi a quota 1,0347 e quota 1,0339, sui minimi dell’anno; stop loss in caso di recupero di area 1,0492 in chiusura giornaliera. Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 1,0765, in ottica di pull-back prima a quota 1,0713 e successivamente a 1,0689; stop loss nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre quota 1,0798 in chiusura daily.

Salva

Salva

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net