Forex: cambio euro-dollaro in risalita dopo gli ultimi dati macro USA di Aprile

Boccata di ossigeno per il cambio Euro-Dollaro che in seguito alle affermazioni del presidente degli USA, Donald Trump, trova la forza di reagire, rimbalzando di una figura dai minimi delle ultime 5 settimane. Nei dettagli, Trump in un’intervista rilasciata al Wall Street Journal ha dichiarato che il biglietto verde è ancora troppo forte nei confronti delle principali divise mondiali e che quindi preferirebbe che la Federal Reserve non aumentasse i tassi d’interesse.

Il presidente americano ha rimarcato ancora una volta come la forza del dollaro penalizzi l’esportazione del made in USA, bloccando la crescita. Le affermazioni sui tassi, inoltre, secondo qualche analista potrebbero anticipare persino una rimozione della Yellen dalla presidenza della FED, ipotesi un po’ fantasiosa, ma non del tutto impossibile con un personaggio eclettico come Trump.

Il balzo del cross EUR/USD è stato riassorbito durante tutto il corso della seduta di Venerdì, quando sulla moneta unica europea ha pesato il sentiment sulle prossime elezioni presidenziali francesi che potrebbero mettere a repentaglio la stabilità dell’area Euro, in caso di ammissione al ballottaggio con larghi consensi della coalizione anti-euro.

Cambio Euro-Dollaro indebolito anche dagli ultimi dati macro arrivati dagli States, relativi ai sussidi di disoccupazione della settimana terminata l’8 Aprile ed all’indice preliminare dell’Università del Michigan, che hanno evidenziato in entrambi i casi una lettura migliore delle attese. Secondo il report del Dipartimento per il lavoro USA le richieste di sussidio settimanale sono scese a 234.000 unità (attese 245.000 unità), mentre l’indice preliminare che misura la fiducia dei consumatori statunitensi redatto dall’Università del Michigan si è attestato questo mese a 98 punti dai 96,9 punti della lettura definitiva di Marzo (attese 96,5 punti).

Andamento cross eur-usd sul breve-medio periodo


Dando un rapido sguardo al grafico giornaliero con time-frame orario, in alto, è facile capire che sul cambio Euro-Dollaro sia un atto un lotta tra una pressione rialzista che cerca di riportarsi sopra la resistenza di brevissimo in area 1,07 ed una forza ribassista che cerca di negare il rimbalzo, andando a caccia di nuovi minimi. Le quotazioni di questa coppia di valute sono congestionate all’interno di poco più di una figura, da circa 10 sedute, e la fuoriuscita da un lato o dall’altro del range 1,07-1,057 determinerà i movimenti previsti per le prossime settimane. Le tre medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 periodi (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico) si sono nuovamente ristrette, anticipando un nuovo forte movimento direzionale. In maniera del tutto semplice possiamo affermare che la rottura rialzista di area 1,068-1,07 potrà attivare target in area 1,08-1,085, mentre il break-down di area 1,06-1,057 potrebbe essere il preludio a nuovi affondi in area 1,05-1,045.

Strategia di trading sul cambio euro-dollaro: validità 1-3 giorni

La visione Long prevede l’apertura di posizioni rialziste in seguito ad una chiusura maggiore quota 1,0644 e suggerisce di prendere profitto sui primi due target price in area 1,066 ed 1,0675; stop loss in caso di close orario minore di quota 1,061. Mantenere o incrementare le posizioni al rialzo in caso di chiusura oraria oltre quota 1,0675, per cercare di prendere profitto, prima a quota 1,07 e successivamente a quota 1,074; stop loss in caso di ritorno sotto 1,0635 in close orario.

Insistere con nuove posizioni Long in caso di break-out orario o giornaliero di quota 1,074, per sfruttare eventuali nuovi allunghi in area 1,0756 ed 1,0781, estesa a quota 1,0806; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,0675 in chiusura oraria. Suggeriti Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,0478 per approfittare di possibili rimbalzi in area 1,0544 ed 1,057; stop loss con close daily minore di 1,0428.

La visione Short, invece, prende forma in caso di close orario minore di quota 1,061 e consiglia di prendere profitto in area 1,0585 ed 1,0571; stop loss in caso di close orario maggiore di quota 1,0644. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1,0571 in chiusura di candela oraria, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 1,0544 e successivamente a quota 1,0544; stop loss in caso di recupero di quota 1,0629 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni ribassiste in caso di rottura del sostegno orario o giornaliero a quota 1,0544, per approfittare di ulteriori cali in area 1,052 ed 1,0504, estesa a quota 1,0478; stop loss in caso di recupero di quota 1,061 in close orario o daily. Short speculativi in caso di estensione rialzista in area 1,0847 ,per sfruttare possibili pull-back a quota 1,0806 e quota 1,0781; stop loss strettissimo in caso di allungo oltre quota 1,0875 in chiusura oraria o daily.

Salva

Salva

Salva

Salva

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net