Maggioranza governo May in bilico dopo pre-accordo con UE su brexit: crolla il cambio EUR/GBP

Il cross EUR-GBP dopo essere scivolato sulle quotazioni più basse dallo scorso mese di Aprile, scendendo fino ad un minimo intraday a quota 0,8657, al momento della scrittura reagisce con veemenza, ed al momento della scrittura guadagna l’1,60%, a quota 0,8843.

La battuta d’arresto sulla sterlina è arrivata in seguito al comunicato del premier britannico Theresa May, che dopo una riunione avuta con i ministri del proprio governo, ha reso noto che il Regno Unito ha raggiunto un accordo con l’Unione Europea per quanto riguarda le condizioni della Brexit. La May ha affermato che la bozza dell’intesa definita con Bruxelles è stata la migliore possibile per proteggere l’interesse nazionale. Tuttavia, l’accordo dovrà essere prima approvato dal consiglio dei ministri inglese e successivamente dal Parlamento, dove la May potrebbe incontrare l’opposizione anche di membri appartenenti al suo stesso schieramento, tra cui Boris Johnson e Jacob Rees-Moog, che si sono già schierati contro l’accordo, così come il partito laburista di Jeremy Corbyn ha fatto intendere che non sottoscriverà la proposta d’intesa. Una parlamentare conservatrice britannica ha detto di ritenere che sia stata raggiunta la soglia per un voto di sfiducia nei confronti del primo ministro Theresa May.

Moneta unica europea indebolita anche dal rallentamento fatto registrare dalla stima preliminare del PIL dell’Eurozona, relativo al terzo trimestre dell’anno, in aumento dello 0,2% sui tre mesi precedenti e dell’1,7% su base annua, ma in frenata rispetto al +0,4% su mese ed al +2,2% su anno, della precedente lettura trimestrale.

In netto rallentamento anche la produzione industriale nell’area Euro, che nel mese di Settembre ha rivelato una contrazione dello 0,3% su base mensile, in picchiata rispetto al +1,1% registrato ad Agosto. La lettura su base annua, ovvero rispetto allo stesso periodo del 2017, ha invece evidenziato un +0,9%. Battuti, tuttavia, i pronostici degli analisti, che erano per un calo dello 0,4% su mese ed un aumento dello 0,3% su base annua.

Stabile al 2,4%, l’inflazione UK del mese di Ottobre, che ha quindi rivelato un valore simile a quello di Settembre, mentre il consensus degli analisti dava un lieve aumento al 2,5%.

Andamento cross EUR-GBP sul breve-medio periodo

Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il cambio Euro-Sterlina in un solo colpo ha riconquistato tutti i vecchi supporti rappresentati dalle medie mobili a 10-25 e 50 giorni.

La resistenza successiva si colloca in area 0,89, ed un’eventuale chiusura daily sopra il livello appena segnalato potrebbe condurre le quotazioni nuovamente verso i massimi dello scorso mese di Settembre, in area 0,90-0,905.

Il principale sostegno di brevissimo, invece, si colloca a quota 0,8825, area di transito della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico). Persa EMA 50, attesi veloci affondi in area 0,8785, livello su cui passa la media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico).

Sentiment che potrebbe ritornare ad essere negativo, invece, in caso di rottura del sostegno in area 0,875, zona di transito della media mobile a 10 giorni ( la linea di colore azzurro sul grafico ).

Modello di trading cambio euro-sterlina valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 0,8858 in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 0,888 e 0,8913; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8825 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 0,8913 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 0,8934 e successivamente a quota 0,8968; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8858 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 0,8968 per approfittare di possibili allunghi in area 0,8989 e 0,9024 estesi a quota 0,9045; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 0,8913 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 0,8628 per sfruttare eventuali rimbalzi in area 0,8662 e 0,8695, esteso a quota 0,8716; stop loss in caso di discesa sotto quota 0,859 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 0,8825 e prevede i primi due target price in area 0,8804 e 0,877; stop loss in caso di close orario sopra quota 0,8858. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 0,877 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 0,8749 e successivamente a quota 0,8716; stop loss in caso di recupero sopra quota 0,8825 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 0,8716, per cercare di ricoprirsi in area 0,8695 e 0,8662, estesa a quota 0,8628; stop loss in caso di ritorno sopra quota 0,877 in close orario. Short speculativi in caso di balzo in area 0,9045 per approfittare di eventuali storni in area 0,9024 e 0,8989, estesi a quota 0,8934; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 0,91 in chiusura di candela oraria o daily.

 

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net