Sterlina in rialzo sul dollaro dopo crescita del PIL Regno Unito nel terzo trimestre 2017

Accelerazione al rialzo per il cross GBP-USD che, approfittando del balzo in avanti compiuto dal PIL britannico del terzo trimestre dell’anno, ha guadagnato più di 1 punto percentuale, toccando i massimi a 7 giorni, a quota 1,3279.

L’istituto di statistica del Regno Unito ha infatti reso noto che il Prodotto Interno Lordo del paese è cresciuto più delle attese, evidenziando un aumento dello 0,4%, contro lo 0,3% della rilevazione precedente. Su base annua, le indicazioni fornite dall’ONS (Office for National Statistics), inoltre hanno messo in luce una crescita dell’1,5%, a dispetto dell’1,4% pronosticato dagli analisti. Secondo quanto appreso dalle singole voci del report dell’ONS, la crescita del PIL nel periodo Luglio-Settembre di quest’anno è stata trainata dal settore servizi, che ha evidenziato un aumento dello 0,4%. In rialzo anche il comparto manifatturiero UK, che ha realizzato una crescita trimestrale dell’1%, mentre hanno deluso le attività edilizie, che nello stesso periodo preso inconsiderazione hanno mostrato un calo dello 0,7%.

La Sterlina si è apprezzata sul Dollaro, poiché la buona lettura sulla crescita del PIL del Regno Unito potrebbe spingere la Bank of England ad alzare i tassi d’interesse nel corso della prossima riunione che si terrà la prossima settimana. Tuttavia la manovra al rialzo da parte della BOE potrebbe essere rimandata al prossimo anno, poiché ancora troppe incognite circondano il processo di uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea (BREXIT). Il PIL del terzo trimestre, inoltre, anche se in aumento, non è si è ancora allineato con le attese dell’istituto centrale britannico che gradirebbe un dato trimestrale allo 0,6%.

Oltreoceano, l’ultimo dato macro sensibile ha riguardato gli ordini di beni durevoli statunitensi, che nella lettura preliminare del mese di Settembre hanno evidenziato un aumento del 2,2% su base mensile, rispetto al +2% registrato ad Agosto, mentre le attese erano per una crescita più contenuta, all’1%

Andamento cambio sterlina-dollaro sul breve-medio periodo


Dopo l’importante candela daily, in evidenza anche sulla parte destra del grafico giornaliero, in alto, il cross GBP-USD si sta prendendo una breve pausa, prima di decidere se proseguire la propria corsa verso l’alto o effettuare un test di tenuta sui primi supporti di brevissimo. Tutti i principali sostegni, rappresentati dalle medie mobili a 10-25 e 50 periodi (rispettivamente le linee di colore azzurro, rosso e verde sul grafico) si trovano a pochissima distanza dalle attuali quotazioni (1,3255),in una strettissima fascia di prezzi compresa tra quota 1,323 e quota 1,32.

Per una prosecuzione più duratura del rialzo messo a segno nella seduta del 25/10, oltre all’eventuale tenuta dei supporti citati precedentemente, sarebbe necessaria una chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale sopra area 1,33, per puntare in un primo momento ad area 1,34-1,345 ed in seconda battuta ambire ad un ritorno in area 1,355-1,36.

Al ribasso, invece, la mancata tenuta dei sostegni di breve-medio periodo, ed una chiusura daily sotto quota 1,322-1,32 potrebbe generare nuovi cali con target di brevissimo in area 1,31-1,305,con possibili avvitamenti in area 1,29-1,285.

Pattern trading forex sul cambio GBP-USD valida da 1 a 5 giorni

Il pattern rialzista suggerisce spunti operativi Long in caso di ritorno quota 1,328 e pronostica i primi target price in area 1,33 ed 1,3351; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,3219 in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione rialzista in caso di break-out orario di quota 1,3351 per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 1,3383 e successivamente a quota 1,3434; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,3275 in close orario.

Si consiglia di insistere con nuove operazioni Long in caso di rialzo oltre quota 1,3434 in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali allunghi in area 1,3485 ed 1,3537 estesa a quota 1,3588; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,3351 in chiusura oraria. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondo a quota 1,2907 per sfruttare eventuali rimbalzi in area 1,2956 ed 1,3006; stop loss in caso di ulteriore discesa sotto quota 1,2858 in chiusura oraria o daily.

Il pattern ribassista, invece, prende quota in caso di chiusura oraria minore di quota 1,3219 e pronostica i primi due obiettivi in area 1,3187 ed 1,3137; stop loss in caso di ritorno sopra quota 1,328 in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Short in caso di discesa sotto quota 1,3137 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a quota 1,3106 ed in seconda battuta a quota 1,3056; stop loss in caso di recupero di quota 1,3219 in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto quota 1,3056 in close orario, per cercare di ricoprirsi in area 1,3006 ed 1,2956, estesa a quota 1,2907; stop loss in caso di recupero di quota 1,3137 in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di allungo in area 1,3588 per approfittare di eventuali pull-back in primo luogo a quota 1,3537 ed in seconda battuta a quota 1,3485; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre quota 1,364 in chiusura oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net