Analisi FTSE MIB italiano: future italiano in rialzo, rientra lo spread

Sostanziale tenuta del Future sull’indice Ftse Mib, che oscilla intorno ai 19.000 punti. Alla vigilia delle scadenze tecniche di Venerdì 17 Febbraio, il FIB sovraperforma il resto degli altri indici europei, galvanizzato dal repentino dietrofront dello Spread, ritornato a 180 punti base.

Il differenziale tra i BTP ed il BUND tedesco è rientrato dai massimi a 200 punti da quando si è allontanato lo spettro di elezioni anticipate. Ancora deboli le banche, soprattutto Unicredit, dopo il recente rialzo messo a segno dall’inizio dell’aumento di capitale. In rispolvero, invece, i titoli del comparto assicurativo, con Generali ancora al centro dell’ attenzione che la vede protagonista di una possibile fusione con banca Intesa.

Buone notizie in arrivo anche dalla bilancia commerciale italiana che nel mese dello scorso Dicembre ha fatto registrare un avanzo pari a 5,8 miliardi di Euro, rispetto ai 5,6 miliardi di Euro del 2015, mentre sono cresciuti anche sia l’Export che l’Import del Paese, rispettivamente del +2,3% e del +2,75%. Diffuse le minute della riunione della BCE del 19 Gennaio scorso, in cui viene sottolineato dal board di Francoforte che l’istituto centrale europeo non mollerà la presa sugli stimoli fiscali per far crescere l’inflazione, ritenuta ancora debole. Vi è la convinzione, infatti, che l’aumento dei prezzi fatto registrare nel mese di Gennaio sia stato solo temporaneo, in quanto, merito in gran parte dell’ aumento dei prezzi energetici.

Andamento future Ftse Mib sul breve-medio periodo


Dopo la brutta performance fatta registrare a cavallo tra la fine di Gennaio e la prima settimana di Febbraio, il derivato italiano sta combattendo per ricomporre il quadro di breve-medio periodo, attualmente compromesso al ribasso. Come è ben visibile sul grafico in alto, le quotazioni, dopo aver rimbalzato dalla media mobile a 50 periodi (linea di colore verde sul grafico) si sono riportate sopra la media mobile a 10 periodi (linea azzurra sul grafico) transitante a 18.770 punti circa e stanno cercando superare il duro scoglio della media mobile a 25 periodi (linea rossa sul grafico), in area 18.985-19.000 punti.

Con un ritorno sopra EMA 25 il quadro di breve-medio periodo diventerebbe nuovamente neutrale, consentendo di rivedere i recenti top a 19.300 punti estesi ai massimi dell’anno in area 19.700-19.800 punti. Sopra quest’ultima resistenza si aprirebbero praterie verdi fino a 20.500-20.800 punti, con step intermedio a 20.200 punti. Al ribasso, prevista ulteriore debolezza in caso di discesa sotto 18.770 punti, con le quotazioni del derivato italiano che scivolerebbero a 18.400 punti, estesi 18.200-18.000 punti, a ridosso della media mobile a 100 periodi ( linea gialla sul grafico ).

Strategia operativa sul future FIB –validità 1-5 giorni

La visione Long prende quota in seguito ad una chiusura oraria maggiore di 19.060 punti e prevede target price a 19.125 e 19.170 punti; stop loss in caso di chiusura oraria minore di 18.865 punti. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in seguito ad una chiusura oraria maggiore di 19.170 punti, per cercare di prendere profitto prima a 19.245 e successivamente a 19.290 punti; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 19.025 punti in close orario.

Insistere con il Long in caso di chiusura oraria o giornaliera oltre quota 19.290 punti, per sfruttare eventuali allunghi in area 19.430 e 19.500 punti; stop loss in caso di discesa sotto 19.110 punti in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondi in area 18.425 punti, in ottica di rimbalzo a 18.490 e 18.600 punti; stop loss strettissimo in caso di close daily minore di 18.300 punti.

La visione Short, invece, si attiva in seguito ad una chiusura oraria minore di 18.865 punti e fissa i primi due obiettivi a 18.750 punti e 18.610 punti; stop loss nel caso in cui si assista ad un ritorno oltre 19.060 punti in chiusura di candela oraria. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di close orario minore di 18.610 punti per puntare a 18.560 punti in prima battuta e successivamente a 18.425 punti; stoppare le posizioni in caso di recupero di area 18.750 punti in chiusura giornaliera. Insistere con nuove posizioni al ribasso in caso di close daily minore di 18.425 punti, per cercare di ricoprirsi in area 18.310 e 18.230 punti; stop loss in caso di ritorno sopra quota 19.610 punti in chiusura di giornata. Suggeriti Short speculativi in caso di allunghi in area 19.625 punti, per sfruttare eventuali pull-back di prezzo a 19.500 e 19.430 punti; stop loss in caso di ulteriori estensioni rialziste sopra i 19.750 punti in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net