L’ottimismo sulla legge di bilancio italiana rimette le ali all’indice Ftse Mib

Il sentiment positivo sulla prossima legge di bilancio che sarà varata a giorni dal governo italiano targato Lega-M5S rimette le ali all’indice Ftse Mib che si contraddistingue quale migliore listino azionario europeo, grazie ad un rialzo dell’1,54%. Il derivato sull’indice principale invece, chiude gli scambi di Martedì 25 Settembre in progresso dell’1,42%, a quota 21.590 punti. I rumors evidenziano che si mira ad un taarget Deficit/Pil intorno all’1,9%.

In ascesa la galassia delle azioni del comparto bancario e finanziario, con lo Spread BTP-BUND in calo a 233 pb ed il rendimento sul decennale italiano al 2,85%.

Tra i 40 titoli che si sono maggiormente distinti su Ftse Mib si segna Leonardo, in rialzo del 2,4% dopo l’annuncio della maxi commessa per 2,4 mld $ con la US Air Force. Bene anche Mediaset che ad un mese dalla sentenza del processo contro Vivendì guadagna quasi il 4,5%. Rialzi per tutte le azioni del comparto petrolifero, grazie al nuovo rally del prezzo del greggio, con Eni in progresso del 2,43% e Saipem e Tenaris rispettivamente in rialzo del 5,34% e del 5,52%.

La notizia macro più rilevante ha riguardato la lettura della bilancia commerciale italiana, diffusa dall’ISTAT, che nel mese di Agosto ha evidenziato un surplus di 1,749 miliardi di euro, ma tuttavia in flessione rispetto all’avanzo di 2,527 miliardi di euro dello stesso mese del 2017 ed ai +2,999 miliardi della rivelazione del mese di Luglio. Dai dettagli rilasciati dall’istituto di statistica nazionale è inoltre emerso che, sempre ad Agosto, l’export ha evidenziato un aumento tendenziale del 4,5%, mentre l’import è aumentato del 12,4%.

Andamento quotazioni future indice Ftse Mib sul breve-medio periodo


Deciso balzo in avanti per il prezzo del nuovo contratto FIB con scadenza a Dicembre 2018, che riesce a recuperare la perdita della seduta precedente. Le quotazioni dopo aver trovato un ottimo supporto in prossimità della media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), hanno rimbalzato con veemenza, confermando l’impostazione tecnica rialzista di breve periodo. Il derivato è ritornato infatti a scambiare oltre la media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), evidenziando quindi un’inversione al rialzo.

Nel caso in cui gli acquisti dovessero avere ancora la meglio, il primo target di brevissimo si colloca in area 21.850-21.900 punti, mentre l’obiettivo finale dell’intera strategia Long potrebbe essere individuato in area 22.200-22.300 punti.

Al ribasso, lo scenario rialzista appena descritto potrebbe venir meno in caso di ritorno sotto la media mobile a 10 giorni ( chiusura daily ) che al momento della scrittura passa in area 21.235 punti. L’eventuale perdita di EMA 10, invece, potrebbe favorire ulteriori cali, mettendo a rischio il sostegno di breve, che transita sull’EMA a 25 giorni ( la linea di colore rosso sul grafico ), che si colloca in area 21.060-21.000 punti, con step intermedio sull’EMA a 50 giorni, in area 21.190 punti.

Pattern di trading sul future indice Ftse Mib valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 21.615 punti in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 21.675 e 21.750 punti; stop loss in caso di discesa sotto 21.490 punti in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni Long in caso di chiusura oraria oltre 21.750 punti, per cercare di prendere profitto in primo luogo a 21.810 punti e successivamente a 21.885 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 21.590 punti in close orario.

Si consiglia di attivare nuove posizioni Long in caso di break-out orario o daily di 21.885 punti, per sfruttare eventuali allunghi in area 21.965 e 22.100 punti, estesi a 22.235 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 21.675 punti in chiusura oraria o daily. Long speculativi in caso di affondo in area 20.895 punti, per approfittare di eventuali veloci rimbalzi prima a 21.075 punti ed in un secondo momento a 21.190 punti, estesi a 21.260 punti; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 7.480 punti in chiusura oraria o di giornata.

Il pattern di trading ribassista, invece, prende forma in caso di discesa sotto 21.490 punti in chiusura di candela oraria e fissa i primi due obiettivi in area 21.410 e 21.310 punti; stop loss in caso di close orario maggiore di 21.615 punti. Mantenere o aumentare l’esposizione Short in caso di rottura del supporto orario a 21.310 punti, per cercare di prendere profitto in prima battuta a 21.260 e successivamente a 21.190; stop loss in caso di recupero oltre 21.550 punti in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni corte nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi sotto 21.190 punti in chiusura di candela oraria o daily, per tentare di ricoprirsi in area 21.075 e 20.930 punti, estesa a 20.895 punti; stoppare le operazioni in caso di recupero di 21.410 punti in chiusura oraria o giornaliera. Short speculativi in caso di ulteriori allunghi in area 22.235 punti, per sfruttare possibili correzioni in primo luogo a 22.100 punti ed in un secondo momento a 21.965 punti, estesi a 21.885 punti; stop loss con close daily oltre i 22.460 punti.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net