La coppia BTC-USD sfonda anche quota 11.000, il 18 dicembre parte il future Bitcoin sul mercato dei derivati CME

Continua la folle corsa della criptovaluta più scambiata e più discussa del panorama mondiale delle valute digitali, il BITCOIN, con la coppia BTC-USD capace di apprezzarsi del 40% in una manciata di sedute e rimangiarsi metà della salita nel giro di poche ore, salvo poi recuperare quasi tutto i terreno perso e spingersi nuovamente verso i massimi storici.

Con un breve giro di parole abbiamo cercato di sintetizzare la pazza settimana del cambio Bitcoin-Dollaro schizzato su un massimo a quota 11.427, sceso a quota 8.821 e successivamente risalito sopra area 11.000. Al momento della scrittura la coppia viene scambiata in area 10.900.

La spinta rialzista, che ha consentito all’accoppiata Bitcoin di sfondare il muro di area 10.000 nei confronti del Dollaro ed estendere abbondantemente sopra le soglia di 11.000, è arrivata dopo la notizia che la più grande Coinbase statunitense, in soli tre giorni, dal 22 al 24 Novembre si è arricchita di ben 100.000 nuovi conti, facendo lievitare il totale dei conti attivi a più di 13 milioni di unità. Ulteriore benzina per il rally della criptovaluta è giunta con i rumors secondo cui anche il Nasdaq, dopo il CME, prevede di quotare un futures sul Bitcoin. Fonti anonime hanno lasciato scivolare la notizia secondo cui il lancio potrebbe arrivare nel secondo trimestre del 2018.

Il cambio BTC-USD si è comunque confermato un cavallo bizzarro e difficilmente domabile, soprattutto se ci si trova con delle posizioni contrarie al trend intrapreso, poiché dopo l’ormai consueta euforia sono arrivate le altrettanto repentine e profonde prese di beneficio che hanno fatto crollare le quotazioni sui minimi settimanali evidenziati in precedenza, dando origine ad un range max-min di 2.600.

Il recupero di quasi tutto il terreno perso è stato invece alimentato dal via libera arrivato dalla Commodity Futures Trading Commission (l’agenzia Usa che si occupa della regolamentazione del mercato dei futures ) che ha concesso l’autorizzazione al gruppo CME (Chicago Mercantile Exchange) di procedere con la quotazione e gli scambi del primo contratto future con sottostante il Bitcoin. Il contratto derivato sarà quotato il 18 Dicembre, ovviamente in dollari e regolato per contanti.

Andamento cross btc-usd sul breve-medio periodo


Il grafico con time-frame giornaliero in alto, fotografa la settimana da montagne russe che il cambio Bitcoin –Dollaro si è appena lasciata alle spalle, con le quotazioni che dopo l’ennesimo record storico sono sprofondate di 2600 punti base, trovando la forza di reagire dalla media mobile a 10 periodi (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che al momento dell’affondo transitava tra quota 8.800 e quota 9.000.

La stessa EMA 10, al momento della scrittura si è spostata al rialzo, attestandosi in area 9.700, fungendo da nuovo sostegno di brevissimo. Supporto daily che invece si colloca più in basso, in area 8.500-8.600 dove transita la media mobile a 25 periodi (la linea mediana sul grafico). Quadro grafico di medio periodo che invece continuerà a confermarsi rialzista finché le quotazioni scambieranno sopra l’EMA a 50 periodi (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico) passante ina area 7.500.

Al rialzo invece, attesi nuovi allunghi in caso di break-out dei recenti massimi storici.

Andamento cross ETH-USD

Estremamente volatile anche la seconda criptovaluta più conosciuta e più scambiata, l’Ethereum. Il cambio ETH-USD dopo un nuovo massimo storico toccato a quota 517, ostaggio anch’esso della volatilità che ha investito le valute digitali, è sceso a quota 385, deprezzandosi di oltre il 30%, salvo poi recuperare quasi tutto il calo. Al momento della scrittura quota 460.

Modello di trading cambio bitcoin-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello Long si attiva in caso di chiusura oraria o daily oltre quota 11.047 e pronostica primi due target price in area 11.225 e 11.399; stop loss in caso di ritorno sotto quota 10.435 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori balzi oltre quota 11.399 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 11.583 e successivamente a quota 11.886; stop loss in caso di close orario minore di 11.047

Suggeriti ulteriori Long in caso di estensioni oltre quota 11.886 in close orario o daily, per puntare a prendere profitto in area 12.079 e 12.274, estesa a quota 12.473; stop loss in caso di ritorno sotto quota 11.399 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 9.083, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 9.327 e 9.481 stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 8.845 in chiusura giornaliera.

Il modello Short, invece, prende quota in caso di discesa sotto area 10.435 in chiusura di candela oraria daily, e suggerisce di prendere profitto, in area 10.301 e 10.059; stop loss in caso di recupero oltre quota 11.047 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 10.059, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 9.795 ed in seconda battuta a quota 9.637; stop loss in caso di ritorno sopra quota 10.435 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali cali sotto quota 9.637 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 9.481 e 9.327, estesa a quota 9.083; stop loss in caso di recupero sopra quota 10.059 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 12.473, per sfruttare eventuali storni in un primo momento a quota 12.274 e successivamente a quota 11.886; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre quota 12.800 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net