Cambio bitcoin-dollaro sui top ad un mese: news positive da Svizzera e Goldman sachs

La coppia Bitcoin-Dollaro si conferma a ridosso dei massimo delle ultime 4-5 settimane, sopra quota 4.400. La criptovaluta ha dato il meglio di sé in apertura di ottava, toccando un massimo a 5 sedute a quota 4.482, contro il biglietto verde. A calamitare gli acquisti sul cross BTC-USD, lo scorso Lunedì, è stata la notizia che la Banca Centrale Svizzera, concederà il permesso alla banca d’investimenti Leonteq di scambiare Bitcoin sulla borsa elvetica.

Ulteriore supporto, inoltre, è arrivato dall’apertura della casa d’affari statunitense Goldman Sachs, arrivata indirettamente con le parole del CEO del gruppo, Lloyd Blankfein che, via Twitter, ha dichiarato di non essersi ancora fatto un’idea molto chiara sulle criptovalute, precisando che al momento preferisce: “non avallare, ma neanche rifiutare“. Blankfein ha fatto l’esempio anche con il momento storico in cui le banconote sostituirono l’oro. Anche allora lo scetticismo fu tanto, con la gente che difficilmente riusciva a staccarsi dall’uso delle monete metalliche. Ci volle del tempo, per il passaggio di testimone tra una moneta e l’altra, e forse ce ne vorrà altrettanto tanto o forse più, per accettare i Bitcoin come metodo di pagamento universale. Fatto sta che il pensiero di Blankfein, velatamente, potrebbe celare le aperture che anche una banca d’affari di caratura mondiale come Goldman Sachs potrebbe intraprendere verso le valute virtuali

Andamento cross BTC/USD sul breve-medio periodo


Al momento della scrittura la coppia Bitcoin-Dollaro avanza di circa 2 punti percentuali, attestandosi a quota 4.404. Dal punto di vista tecnico, le quotazioni sono supportate dalla circostanza di trovarsi al di sopra di tutte le medie mobili di riferimento, a 10-25-50 e 120 giorni.

Il tentativo di stornare sul brevissimo periodo è stato arrestato dalla media mobile a 25 periodi (la seconda linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), che ha funto da buon supporto, in area 4.135-4.100 punti. Sul brevissimo, tuttavia il primo supporto di brevissimo si colloca sulla media mobile a 10 periodi (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), in area 4.250 circa.

Sostegno di medio periodo che invece scende a quota 3.990 circa, sulla media mobile a 50 periodi (la seconda linea dal basso verso l’alto sul grafico). Un’eventuale chiusura sotto l’EMA a 50 giorni, in chiusura daily o meglio ancora settimanale, invece, potrebbe attivare pattern ribassisti di più ampio respiro, con obiettivo in area 3.450-3420, zona sui cui transita la media mobile a 120 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), con step intermedio in area 3.850 punti.

Indicazioni positive, invece, arriverebbero in caso di deciso break-out rialzista di area 4.500, avallato da una chiusura daily o settimanale sopra tale livello, per puntare nuovamente verso quota 4.700 in un primo momento, e successivamente verso l’area di doppio massimo a circa quota 5.000

Pattern di trading cambio bitcon-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di chiusura daily oltre quota 4.442 e fissa i primi due target price in area 4.486 e 4.559; stop loss in caso di ritorno sotto quota 4.397 in close orario o giornaliero. Lecito mantenere o attivare nuove posizioni Long nel caso in cui gli acquisti dovessero spingersi oltre quota 4.459 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 4.604 e successivamente a quota 4.679; stop loss in caso di close orario minore di 4.424.

Suggeriti ulteriori Long sulla forza in caso di estensioni oltre quota 4.679 in close orario o daily, per target in area 4.754 e 4.802, estesa a quota 4.880; stop loss in caso di ritorno sotto quota 4.604 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 3.996, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 4.062 e 4.101; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota chiusura giornaliera minore di 3.931.

Il pattern di trading Short, invece, prevede spunti operativi al ribasso in caso di discesa sotto quota 4.397 in chiusura di candela oraria daily, e consiglia di prendere profitto, in primo luogo a 4.325 ed in un secondo momento a 4.282; stop loss in caso di recupero oltre quota 4.442 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 4.282, per sfruttare possibili flessioni, in area 4.239 e 4.171 ; stop loss in caso di ritorno sopra quota 4.325 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali cali sotto quota 4.171 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 4.129 e 4.062, estesa a quota 3.996; stop loss in caso di recupero sopra quota 4.239 in close daily. Short speculativi in caso di ulteriore allungo a quota 4.880,per approfittare di eventuali correzioni in prima battuta a quota 4.802 e successivamente a quota 4.754; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre quota 4.958 in chiusura di candela daily.