Si riaccende la corsa ai beni rifugio: torna a risplendere l’oro che si riaffaccia oltre i 1.300 dollari

Sfruttando l’assist fornito dall’assist fornito dall’acuirsi delle tensioni sul commercio tra Stati Uniti e Cina, il prezzo dell’oro ha centrato il rimbalzo, riconquistando la soglia tecnica e psicologica rappresentata da area 1.300 dollari.

Nel mirino dell’amministrazione Trump è inoltre finito il governo messicano reo di non fare nulla per vietare la fuga dei propri cittadini verso gli USA. Il Presidente della Casa Bianca ha deliberato già una nuova stretta di dazi al 5% su una serie di prodotti provenienti dal Messico, tasse che potrebbero essere destinate a salire al 10% dall’inizio di Luglio, al 15% dal primo di Agosto ed al 25% dall’1 Ottobre.

Metallo giallo che quindi è stato nuovamente rispolverato dagli investitori come bene rifugio per eccellenza, facendo registrare una performance settimanale pari a +1,7%, a fronte di un close di ottava a quota 1.305,50 dollari.

Prezzo dell’oro che ha beneficiato sui titoli di coda della settimana appena mandata in soffitta del rallentamento fatto registrare dalla voce dei consumi personali, che secondo le stime rilasciate dal Bureau of the Census sono aumentati dello 0,3%, lievemente sopra il +0,2% dei pronostici degli analisti, ma in netta frenata se paragonato al +1,1% del mese di Marzo (rivisto al rialzo dal +0,9% della stima flash). La Federal Reserve segue con molta attenzione l’andamento dei consumi personali, in quanto contribuiscono al 70% nella formazione del Prodotto Interno Lordo statunitense. La suddetta lettura, poiché decisamente sottotono, potrebbe suggerire alla FED di pazientare ulteriormente sui tassi d’interesse, rimandando la prossima manovra al rialzo. Va quindi ricordato, che l’investimento in oro, essendo privo di rendimento, non è particolarmente conveniente nei periodi in cui si è in presenza di tassi d’interesse più elevati e pertanto più remunerativi.

A tal proposito, a metà ottava si è inserita la seconda lettura del PIL USA del terzo trimestre dell’anno, che ha mostrato un rialzo del 3,1%, in lieve calo dal +3,2% della prima comunicazione , ma nonostante ciò un aumento rispetto al +3% delle attese.

Migliori piattaforme per investire in Oro

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti fino all'89%ISCRIVITI >>
Markets.comTrading CFD su azioni, criptovaluteConto demoISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>

Andamento quotazioni oro sul breve-medio periodo


Ritorna a schiarirsi il quadro tecnico dell’oro, che oltre al balzo al di sopra di area 1.300 dollari, ha riconquistato le tre medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 giorni, che fungevano da supporti. Il prezzo sembra essere proiettato verso la prossima resistenza dinamica, che passa in area 1.310 dollari, il cui superamento, in chiusura daily o meglio ancora settimanale, potrebbe favorire ulteriori estensioni al rialzo, con primo obiettivo in area 1.330 dollari e secondo target in area 1.350 dollari. Al ribasso, invece, il primo sostegno passa poco sotto area 1.290 dollari, livello su cui cade la media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero). La situazione potrebbe invece ritornare a complicarsi nel brevissimo, in caso di un nuovo ritorno sotto le EMA a 12 e 25 giorni (rispettivamente la prima linea dal basso verso l’alto e la linea mediana sul grafico). L’eventuale chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale sotto il livello appena indicato potrebbe invece causare un rapido avvitamento dei prezzi in area 1.250 dollari.

Pattern di trading sull’oro valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di quota 1.310,20$ e consiglia di prendere i primi profitti in area 1.315,20 e 1.320 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 1.302,05$. Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1.320$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 1.325,25$ e successivamente a quota 1.328,30$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1.310,20$ in chiusura oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 1.328,30$ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 1.335,90 e 1.341 dollari, estesi a quota 1.349,30$; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1.320$ in close orario. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 1.268,30$, per tentare di sfruttare eventuali rimbalzi prima a quota 1.273,20$ e successivamente a quota 1.281,10$, estesi a quota 1.289,10$; stop loss in caso di possibili flessioni sotto quota 1.260$ in chiusura di candela daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma in caso di chiusura oraria minore di quota 1.302,05$ e fissa i primi due obiettivi in area 1.297 e 1.294 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 1.310,20$ in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1.294$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in un primo momento a quota 1.289,10$ e successivamente a quota 1.286,35$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 1.302,05$ in close orario.

Si consiglia di insistere con nuove posizioni al ribasso in caso di flessione sotto quota 1.286,35$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 1.281,10 e 1.273,20 dollari, estesi in area 1.268,30$; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 1.302,20$ in close orario. Short speculativi in caso di allungo in area 1.349,30$, per approfittare di eventuali correzioni in primo luogo a quota 1.341$ ed in seconda battuta a quota 1.335,90$, estese a quota 1.320$; stop loss in caso di ulteriori estensioni oltre quota 1.365$ in chiusura giornaliera

 

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net