L’Oro sfonda al rialzo la soglia dei 1.400 dollari volando sui massimi a quasi 6 anni

Non accenna ad arrestarsi la corsa del prezzo dell’oro, in rialzo per la sesta settimana consecutiva, volato sui massimi dal 2013, con il futures con scadenza ad Agosto 2019 spintosi fino ad un top intraday a 1.442,15 dollari. L’ottava appena archiviata si è conclusa con un bilancio pari a quasi +1,2%, grazie ad un close a 1.412,50 dollari. Il prezzo del metallo giallo nelle ultime cinque sedute ha trovato supporto su un minimo a quota 1.401,85 dollari.

Ottimo momento per speculare sul prezzo grazie alle piattaforme di trading. E’ comunque consigliabile utilizzare piattaforme regolamentate come 24option (trovi qui il sito ufficiale) che offrono segnali ed ebook scaricabili per imparare a negoziare sulle materie prime.

Da inizio anno l’oro si è apprezzato del 9%, con le quotazioni che hanno effettuato un netto cambio di passo al rialzo nelle ultime due settimane, dopo che la Federal Reserve ha di fatto lasciato intendere la volontà di tagliare i tassi d’interesse. Andamento del metallo giallo che ha inoltre sfruttato i rischi geopolitici internazionali legati alla guerra dei dazi tra USA e Cina ed alle recenti tensioni scoppiate in Medioriente tra Stati Uniti ed Iran.

Metallo giallo in ascesa dopo la revisione al ribasso del Prodotto Interno USA relativo al secondo trimestre. La seconda lettura diffusa dalla Fed di Atlanta si è infatti assestata all’1,5% dall’1,9% della prima comunicazione.

Su e giù dell’oro dopo che il reddito personale negli Stati Uniti, a Maggio, evidenziando un incremento dello 0,5% ha battuto le attese degli analisti, ferme a +0,3%. Lievemente al di sotto del consensus, invece, le spese per consumi personali, che sempre a Maggio, sono aumentate dello 0,4%, mentre gli analisti avevano stimato un incremento dello 0,5%. La suddetta lettura in chiaroscuro relativa alle spese per consumi personali è stata tuttavia compensata dalla revisione al rialzo della precedente rivelazione di Aprile, che da +0,3% della stima flash è stata corretta al rialzo a +0,6%. La Federal Reserve monitora con attenzione reddito personale e spesa, in quanto consistono in due importanti indicatori macro per supportare le scelte in ambito di politica monetaria. I consumi, in particolar modo, concorrono al 70% nella formazione del PIL a stelle e strisce.

Si è invece confermata al di sotto della soglia gradita all’istituto centrale statunitense (+2%), l’indicatore PCE dell’inflazione, in crescita dell’1,6% su base annua, in lieve miglioramento rispetto al +1,5% delle attese. Su base mensile il Personal Consumption Expenditure ha evidenziato un incremento dello 0,2%, rallentando rispetto al +0,3% segnato ad Aprile.

L’ottava macro USA è terminata con il dato preliminare dell’indice di fiducia dei consumatori statunitensi, che secondo la stima elaborata dagli esperti dell’Università del Michigan, a Giugno, è aumentata a 98,2 punti, dai 97,9 punti di Maggio, corrispondenti anche alle attese degli analisti.

Andamento quotazioni oro sul breve-medio periodo


Un grafico come quello dei prezzi dell’oro, in alto, è molto facile da commentare. Il break-out daily di area 1.350-1.370 ha favorito la forte accelerazione ribassista che ha favorito l’allungo su valori che non si vedevano dal lontano 2013, gettando le basi nel breve-medio periodo o nel medio-lungo periodo ad un ulteriore estensione in area 1.600 dollari.

La spinta attuale, tuttavia, potrebbe beneficiare di una pausa di consolidamento con l’ampia fascia di prezzi 1.390-1.360 dollari a fare da supporto. Mentre nel breve-medio periodo l’impostazione si manterrà rialzista finché le quotazioni si troveranno al di sopra della media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transita in area 1.330 dollari.

Pattern di trading sull’oro valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di quota 1.415,88$ e consiglia di prendere i primi profitti in area 1.421,28 e 1.427,35 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 1.407,07$. Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1.427,35$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 1.432,80$ e successivamente a quota 1.436,18$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1.412,50$ in chiusura oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 1.436,18$ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 1.449,25 e 1.454,80 dollari, estesi in area 1.463,80 dollari; stop loss in caso di ritorno sotto 1.421,80$ in close orario. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 1.369,20$, per tentare di sfruttare eventuali rimbalzi a 1.374,45 e 1.379,70, estesi a 1.387,75$; stop loss in caso di possibili flessioni sotto quota 1.360$ in chiusura di candela oraria o daily.

Il modello di trading Short, invece, prende forma in caso di chiusura oraria minore di quota 1.407,07$ e fissa i primi due obiettivi in area 1.401,72 e 1.396,37 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 1.415,88$ in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1.396,37$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a quota 1.391,05$ e successivamente a quota 1.387,75$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 1.407,07$ in close orario.

Si consiglia insistere con nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 1.387,75$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 1.379,70 e 1.374,45dollari, estesi a quota 1.369,20$; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 1.401,72$ in close orario. Short speculativi in caso di allungo in area 1.463,80$, per approfittare di eventuali correzioni a 1.454,80 e 1.449,25dollari, estese a quota 1.436,18$; stop loss in caso di ulteriori estensioni sopra quota 1.475$ in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net