Petrolio: prezzi e previsioni ancora in rialzo

Prosegue al rialzo la corsa dei prezzi del petrolio con possibili ripercussioni anche sulle politiche economiche delle banche centrali. Gli analisti di Sanford C. Bernstein & Co non hanno dubbi: il greggio schizzerà a 150 dollari al barile entro il 2020. Analisi e previsioni.

Petrolio quotazioni

La crescita dei prezzi del petrolio nei primi sei mesi dell’anno prosegue senza sosta, spinta dalla maggiore offerta nel periodo, a cui si contrappone una domanda in ulteriore aumento, soprattutto da parte di Cina e India.Nel primo semestre del 2018 il Brent ha guadagnato circa il 15 per cento, toccando i massimi dal 2014. A livelli ancora più alti prosegue la crescita anche del Crude oil americano (WTI) in questa prima parte dell’anno.

Gli analisti temono che se i prezzi del petrolio dovessero oltrepassare stabilmente la soglia degli 80 dollari al barile, verranno adottate nuove politiche monetarie da parte sia della Bce che della Federal Reserve, con entrambe le banche centrali prestare maggiore attenzione alla crescita dell’inflazione in America e in Europa.

Petrolio previsioni

Gli analisti di Sanford C. Bernstein & Co stimano un rialzo dei prezzi del petrolio a 150 dollari al barile. È quanto reso noto dall’agenzia americana Bloomberg.

Il motivo è da ricondursi nel taglio degli investimenti per le attività di esplorazione, la cui principale conseguenza porterebbe a una insufficienza della materia prima, spingendo in alto il prezzo del petrolio fino alla soglia dei 150 dollari al barile entro il 2020.Secondo gli ultimi studi statistici sull’evoluzione della società globale, nel prossimo ventennio si assisterà ad un forte incremento della popolazione urbana in Asia, con la conseguenza di una crescita sostenuta della richiesta di veicoli e di trasporto (soprattutto su strada e aerea), accompagnata da un contemporaneo aumento della domanda di petrolio.

Gli analisti tengono a sottolineare che in un mercato già colpito dalle sanzioni sulle esportazioni dell’Iran e dalla profonda crisi in Venezuela, si sono già formate le prime condizioni affinché il prezzo del greggio possa raggiungere i 100 dollari al barile nel 2019 e proseguire nel suo rally al rialzo anche nel 2020, oltrepassando probabilmente la soglia dei 150 dollari.

Al momento sui mercati delle materie prime il prezzo del Brent è in progresso dello 0,57 per cento a 77.55 dollari mentre il WTI arretra dello 0.11 per cento a 73.72 dollari al barile.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net