Prezzo petrolio WTI rimbalza dai minimi a quasi quattro mesi in area 50 dollari

Dopo oltre due settimane di forti vendite, il prezzo del petrolio nella versione WTI ha arrestato la caduta, chiudendo l’ultimo bilancio a 5 sedute con un rialzo di 1 punto percentuale. La performance settimanale ha preso consistenza soltanto nell’ultima seduta di scambi, quando il WTI ha chiuso la sessione in progresso del 2,78% a 54,05 dollari. Netto il rimbalzo dai minimi a 5 sedute toccati a quota 50,60 dollari (+6,8%), nonché valore più basso dallo scorso Gennaio.

Prezzo del barile che sui titoli di coda settimanali è ritornato ad in infiammarsi dopo che il Ministro dell’Energia saudita, Khalid al-Falih, a margine di una conferenza stampa che si è tenuta a San Pietroburgo ha dichiarato che il petrolio a 60 dollari potrebbe scoraggiare gli investimenti. Al-Falih ha inoltre aggiunto che un crollo in stile 2014-2015 sarebbe inaccettabile.

Alle parole del ministro saudita hanno fatto eco le affermazioni del presidente russo, Vladimir Putin, il quale ha reso noto che, pur essendoci delle divergenze di vedute con quelle dei Paesi OPEC, Mosca sarebbe disponibile a trovare un accordo.

A tirare giù i prezzi del petrolio, nel corso delle precedenti giornate, aveva contribuito il report condotto dalla società di ricerche ed analisi, Rystad Energy, secondo cui, entro Dicembre la produzione di petrolio statunitense è destinata ad aumentare di 200 mila barili al giorno, assestandosi alla cifra record di 13,4 milioni di barili giornalieri.

Un rapporto targato Morgan Stanley ha invece rivisto al ribasso le previsioni di crescita della domanda per l’anno in corso, che da +1,2 milioni di barili al giorno è stata portata a +1 milioni di barili giornalieri. Secondo gli analisti della casa d’affari statunitense, domanda ed offetrta sono destinate a bilanciarsi per il secondo semestre 2019.

Greggio in calo a metà della scorsa ottava dopo che dal consueto saldo settimanale sulle scorte di petrolio Made in USA, diffuso dall’EIA (Energy Information Agency) è emerso un aumento di circa 6,8 milioni di barili, in forte crescita rispetto a + 1,6 milioni di barili indicato dal consnsus. Oltre le attese anche le riserve di benzina, in progresso di 3,2 milioni di unità contro circa +0,3 milioni di unità delle stime; mentre gli stock di distillati sono aumentati di 4,6 milioni di unità, a dispetto di una crescita limitata a +71 mila barili indicata dai pronostici degli analisti.

Migliori piattaforme per fare trading sul petrolio WTI

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti fino all'89%ISCRIVITI >>
Markets.comTrading CFD su azioni, criptovaluteConto demoISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>

Andamento quotazioni petrolio sul breve-medio periodo


Quadro tecnico di breve-medio periodo impostato al ribasso per il WTI, che come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, si trova al di sotto delle medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 periodi. Sul brevissimo, invece, il rimbalzo in corso dal minimo segnalato in area 50,60 dollari, invece , potrebbe andare a testare la media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che passa in area 55 dollari.

Per sperare in un’eventuale inversione al rialzo di breve periodo invece, le quotazioni dovrebbero necessariamente risalire oltre le EMA a 25 e 50 giorni (rispettivamente la linea mediana e la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che si collocano nell’ordine a 57,90 e 59,15 dollari.

Modello di trading sul petrolio (WTI) valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading Long si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di quota 54,15$ e consiglia di prendere i primi profitti in area 54,49 e 54,69 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 53,60$. Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 54,69$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 55,03$ e successivamente a quota 55,58$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 54,05$ in chiusura oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 55,58$ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 56,15 e 56,48 dollari, estesi in area 57,05 dollari; stop loss in caso di ritorno sotto 55,03$ in close orario. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 50,25$, per tentare di sfruttare eventuali rimbalzi a quota 50,57$ e 51,09$, estesi a 51,91$; stop loss in caso di possibili flessioni sotto quota 49,75$ in chiusura di candela oraria o daily.

Il modello di trading Short, invece, prende forma in caso di chiusura oraria minore di quota 53,60$ e fissa i primi due obiettivi in area 53,10 e 52,94 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 54,15$ in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 52,94$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a quota 52,25$ e successivamente a quota 51,91$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 53,60$ in close orario.

Si consiglia insistere con nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 51,91$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 51,40 e 51,09 dollari, estesi a quota 50,57 e 50,25 $ dollari; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 52,75$ in close orario. Short speculativi in caso di allungo in area 57,05$, per approfittare di eventuali correzioni a 56,48$ e 55,58$, estese a quota 55,03$ ; stop loss in caso di ulteriori estensioni sopra quota 57,62$ in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net