Azioni Alphabet (Google) : come investire

Cos’è Alphabet? Conviene investire nelle azioni Alphabet? In realtà adesso ci si rivolge ad Alphabet “per correttezza”, in quanto stiamo realmente parlando di Google, che ha deciso di creare una vera e propria conglomerata di tutti i suoi progetti, che avevano raggiunto una complessità tale, da necessitare ben una struttura più elaborata, che permette adesso agli azionisti di valutare al meglio l’andamento dell’azienda e dei suoi numerosi settori. Cercheremo dunque di scoprire a fondo il mondo di Alphabet, e perché è attualmente l’investimento più richiesto sui broker leader del settore, come Plus500, broker che consente di fare trading con zero commissioni su qualsiasi titolo azionario di borsa.

Alphabet è una conglomerata creata nel 2015, azienda che all’interno di essa contiene Google e numerose altre aziende possedute in precedenza da Google. L’azienda ha sede a Mountain View, California ed è diretta dai due co-fondatori storici di Google, Larry Page e Sergey Brin, con Page che è il CEO e Brin il Presidente. La riorganizzazione di questa azienda, che prima era conosciuta semplicemente con il nome di “Google” è stata completata nell’Ottobre 2015. Il portafoglio di Alphabet è quello che fino a qualche mese fa era di Google, e ovviamente travalica qualsiasi possibile immaginabile vicolo del mondo della tecnologia, della scienza degli investimenti e della ricerca nella Silicon Valley. Alcune società sono Google Calico, Google Capital, GV, Google Fiber, Google X e molti altri ancora. Prima di scoprire se conviene acquistare azioni Alphabet, è consigliabile saperne un po’ di più sulla storia di Alphabet.

La Storia di Alphabet

La storia delle Azioni Alphabet, inizia con un post, datato 10 agosto 2015, sul sito abc.xyz:

«La G sta per Google. Come io e Sergey avevamo scritto 11 anni fa “Google non è una società convenzionale. E non vogliamo che lo diventi”. In questo ambito vi abbiamo detto di aspettarvi “piccole scommesse in aree che potrebbero sembrare speculative o addirittura strane se confrontate con le attività attuali”» scrisse Larry Page sul blog di Google, sottolineando che «abbiamo fatto cose che sembravano da pazzi allora. Molti di questi progetti hanno ora più di un miliardo di utilizzatori, come Google Maps, YouTube, Chrome e Android. E non ci siamo fermati. Stiamo ancora tentando di fare cose che altri pensano siano da pazzi e delle quali noi siamo molto contenti».

Larry, sempre nello stesso intervento, ha poi spiegato a cosa serve realmente Alphabet:

«Alphabet è principalmente una raccolta di aziende. La più grande delle quali, ovviamente, è Google. Questo nuovo Google è stato “snellito”, in quanto le aziende che sono abbastanza lontane dei nostri prodotti principali, sono stati inserite in Alphabet. In sostanza, crediamo che questo ci consenta una maggiore scala di gestione, in modo da permetterci di gestire indipendentemente i progetti che non sono molto legati tra di loro».

Perché investire in azioni Alphabet

grafico-azioni-alphabet

È vantaggioso investire in azioni Alphabet? Alphabet sta permettendo a Google di espandere il proprio business. Nel business di Google ci sono delle cose bizzarre che sicuramente non significano nulla “adesso” per Wall Street, tra cui: macchine che si guidano da sole (è proprio di qualche giorno fa l’accordo con FCA per produrre “Fiat by Google”), palloni aerostatici con il Wi-Fi, jeans smart e altre diavolerie, ma senza dubbio se queste cose dovessero andare in produzione, tutto si potrebbe tradurre in una montagna di guadagni per il colosso di Mountain View.

progetto-loon-for-all-google

Didascalia: Nella foto, Larry Page mentre presenta il progetto “Loon for All” nel 2013, che permetterà di portare il Wi-Fi a tutti grazie all’utilizzo di palloni aerostatici nella stratosfera. Il progetto è oggi già attivo in vari paesi dell’emisfero sud.

Alphabet è quindi quel “contenitore” per sviluppare tutti questi fantastici progetti, che magari un giorno vedranno la luce su larga scala. YouTube è un esempio: ha trasformato per sempre il modo in cui la gente fruisce dei contenuti multimediali online, facendo diventare qualsiasi persona, apparentemente sconosciuta, una celebrità. YouTube ha oltre 1 miliardo di utenti. Senza contare tutti gli altri progetti (che conosciamo, molti sono infatti segreti):

alphabet-structure

Una struttura del genere, è in grado di permettere a persone come Sundar Pichai (AD di Google), Tony Fadell di Nest e Susan Wojcicki di esprimersi al meglio.

Il titolo azionario di Alphabet (ex-Google) dal giorno dell’IPO fino ad oggi, è aumentato di circa il 1600%, e il valore che è possibile raggiungere con Alphabet è ancora immenso. È un po’ come la Berkshire Hathaway agli albori: anche una sola azione della società di Buffett acquistata decenni fa, adesso vale più o meno 200 mila dollari, la BH ha battuto senza troppi sforzi le performance di indici blasonati con l’S&P500, e Alphabet riuscirà senza ombra di dubbio a replicare un successo del genere, dimostrando una crescita senza pari, unita all’innovazione, come solo l’azienda di Page e Brin ne è capace.

Come investire in azioni Alphabet

Quindi, vale la pena investire in azioni Alphabet? Noi crediamo di sì, e se ci dovessimo sbilanciare, consiglieremmo un investimento BUY per queste azioni. Morgan Stanley, la famosa banca d’investimento, ormai scommette “contro” Google da anni, e come potete vedere è sempre stato un errore dal 2004 ad oggi.

Con il broker Plus500 è possibile investire sia al rialzo che al ribasso nelle azioni di Alphabet. Basta registrarsi, andare sulla piattaforma webtrader, e digitare “ALPHABET” nel form di ricerca:

plus500-alphabet

Cliccate dunque su “Goog Alphabet” e scegliete se investire su Short, oppure su Acquista, vi si aprirà una finestra del genere:

trading-titolo-alphabet

Scegliete dunque la quantità di azioni che volete acquistare, lo stop limit (blocco perdite) e il prendi profitto, e cliccate quindi su acquista. Bene, avete appena acquistato le azioni di Google, di cui ne riceverete i dividendi senza pagare alcuna commissione, grazie agli innumerevoli vantaggi del broker Plus500!

Per iniziare a fare trading sul titolo azionario Alphabet clicca qui.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net