Azioni Apple volano oltre area 200 dollari trainate da forti conti trimestrali

Azioni Apple sugli scudi con un rialzo del 4,91% a 210,52 dollari. Il titolo del gigante tecnologico con il simbolo della mela ha beneficiato dei convincenti risultati trimestrali, relativi al secondo trimestre fiscale del 2019. Nel periodo in esame, infatti, il fatturato si è assestato a 58,02 miliardi di dollari, di cui 11,45 miliardi di dollari sono arrivati dalle vendite nel settore servizi.

Superate le attese degli analisti, invece, davano un valore pari a 57,37 miliardi di dollari Le vendite Internazionali hanno rappresentato il 61% del totale delle entrate. Il mercato ha inoltre particolarmente apprezzato la revisione al rialzo dei ricavi attesi per il prossimo trimestre, le cui aspettative sono state aumentate a 54,5 miliardi di dollari. Dai dettagli rilasciati dal management dell’azienda di Cupertino è inoltre emerso che le vendite di Apple Watch e AirPods sono balzate del 30% rispetto all’analogo trimestre dell’anno precedente, mentre hanno stentato quelle dell’iPhone, giù del 17%, e che ad oggi si aggirano intorno ad un ammontare di 31 miliardi di dollari.

Migliore delle attese degli analisti, l’utile per azione che si è portato a 2,46 dollari, al di sopra di 2,36 dollari pronosticato dagli analisti. Il gruppo guidato dal CEO Tim Cook si conferma tra le società più ricche di liquidità al mondo, grazie ad una cassa che vale ben 225,4 miliardi di dollari, scesa tuttavia da 245 miliardi di dollari del precedente trimestre, per l’aggressività del proprio piano di espansione negli USA.

Il CDA di Apple ha autorizzato un nuovo piano di riacquisto di azioni proprie per un controvalore massimi di 75 miliardi di dollari ed ha inoltre incrementato del 5% il dividendo, portandolo a 75 centesimi per azione. Per la cedola si è trattato del settimo aumento in meno di sette anni.

Piattaforme affidabili per fare trading sul titolo Apple

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti fino all'89%ISCRIVITI >>
Markets.comTrading CFD su azioni, criptovaluteConto demoISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>

Andamento azioni Apple sul breve-medio periodo


Il forte balzo giornaliero ha ricondotto il titolo Apple sui massimi degli ultimi sei mesi, ovvero dai primi dello scorso mese di Novembre. Il rally è stato accompagnato da un massiccio incremento del volume di scambi, in crescita del 40%, circa. Sotto l’aspetto, tecnico, inoltre, come evidente sul grafico con time-frame giornaliero , in alto, prima del rally post-trimestrale, le quotazioni avevano trovato un valido supporto da cui reagire nella media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico).

Il primo sostegno sul brevissimo, invece, si colloca sulla media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che passa in area 205 dollari, mentre la prima difesa multiday, passa sempre sull’EMA a 25 giorni, che al momento cade poco sotto area 200 dollari.

L’impostazione tecnica di breve-medio periodo, invece, continuerà ad essere rialzista finché il titolo scambierà al di sopra della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), che transita in area 192 dollari. L’eventuale discesa sotto EMA 50 in chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale potrebbe causare ulteriori prese di beneficio con target in area 185-180 dollari.

Al rialzo, invece, l’obiettivo ideale di questa nuova gamba rialzista si colloca in area 220 dollari, oltre il quale gli acquisti potrebbero spingersi a ritestare i top assoluti oltre area 230 dollari, toccati lo scorso Ottobre.

Pattern di trading sul titolo Apple (AAPL) valido da 1 a 5 giorni

L’apertura del pattern rialzista necessita di una chiusura oraria oltre 211,70$ e pronostica i primi due obiettivi in area 213 e 215,50 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 209,60$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 215,50$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 217,95$ e successivamente a 220,45$; stop loss in caso di ritorno sotto 210,50$ in close orario.

Ed ancora, si consiglia di attivare nuove posizioni al rialzo in caso di estensioni oltre 220,45$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 221,45 e 223,70 dollari, estesa a 225,95$; stop loss in caso di ritorno sotto 217,95$ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 196,35$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 199,55$ ed in seconda battuta a 200,55$, estesi a 203,25$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 194$ in chiusura oraria o daily.

Il pattern ribassista, invece, prende quota in caso di discesa sotto 209,60$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 207,85 e 206,55 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 211,70$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 206,55$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 204,20$ e successivamente a 203,25$; stop loss in caso di ritorno sopra 210,50$ in close orario.

Lecito insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 203,25$, per sfruttare possibili affondi in area 200,55 e 199,55 dollari, estesi a 196,35$; stop loss in caso di ritorno sopra 207,85$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 225,95$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 223,70$ ed in un secondo momento a 221,45$ estese a 217,95$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 228,20$ in close orario o giornaliero.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net