Azioni Blackberry si infiammano a Wall Street, ottimi conti trimestrali

Si preannuncia una seduta scoppiettante per il titolo BLACKBERRY quotato Wall Street sul mercato tecnologico Nasdaq. Le azioni della società che produce software per dispositivi mobili, nel pre-mercato sono arrivate a guadagnare l’8,23%.

Il titolo poco prima dell’apertura ufficiale degli scambi viene comprato a piene mani, dopo che i vertici dell’azienda hanno diffuso i conti del secondo trimestre fiscale. Il management del gruppo statunitense ha reso noto di aver raggiunto un utile pari a 19 milioni di dollari, il periodo che va dall’inizio di Giugno 31 di Agosto. Per Blackberry si è trattato di un grande successo, poiché, lo stesso periodo del 2016 si era chiuso con un passivo di ben 372 milioni di euro. Il risultato operativo per azione adjusted, quindi al netto delle componenti straordinarie ha raggiunto i 5 cent/dollaro, mentre le attese degli analisti non andavano oltre un risultato di pareggio.

Migliore delle attese anche il fatturato, che sempre nel trimestre che va dall’1 Giugno al 31 Agosto si è attestato a 238 milioni di dollari, in calo rispetto ai 334milioni di dollari del trimestre precedente, ma superiore al consensus medio, che invecesi aspettava una discesa più marcata a 222 milioni si dollari. Migliori delle attese anche le stime del fatturato che il managent del gruppo si aspetta per tutto l’anno incorso, viste in salita a 920-950 milioni di euro circa (attesi 916 milioni di euro).

Andamento titolo Blackberry sul breve-medio periodo


Grandi attese sulle quotazioni del titolo BLACKBERRY, che in scia al forte balzo atteso nel pre-market potrebbe nuovamente ritornare verso area 10 dollari, un livello di prezzi molto importanti, venuto meno a partire dal 20 Luglio scorso.

Al rialzo, indichiamo, in area 10,40 dollari la resistenza più ostica da superare nel breve-medio periodo, un ostacolo che se dovesse essere oltrepassato in chiusura daily o meglio ancora in chiusura settimanale potrebbe aprire la strada ad ulteriori allunghi con target primario in area 10,70-10,80 dollari ed obiettivi secondari in area 11,10-11,40 dollari.

Al ribasso, il mancato superamento di area 10,40 dollari potrebbe dar luogo ad un probabile pull-back di prezzo in area 9,70-9,65 euro, ed eventualmente agevolare ulteriori discese sulla fascia di prezzi su cui si collocano le medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 periodi (rispettivamente la linea azzurra, la linea rossa e quella verde sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), calcolate sulla chiusura della seduta del 27/09. La perdita dei supporti segnalati sulle 3 EMA di riferimento potrebbe innescare una nuova gamba ribassista di breve-medio periodo, con obiettivo posto in area 8,80 dollari.

Pattern di trading sul titolo Blackberry (BBRY.O) valido da 1 a 5 giorni

L’apertura del pattern rialzista necessita di una chiusura oraria maggiore di 9,80$ e pronostica i primi due obiettivi in area 9,85 e 9,85 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 9,65$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 9,85$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 9,94$ e successivamente a 10$; stop loss in caso di ritorno sotto 9,80$ in close orario.

Ed ancora, si consiglia di attivare nuove posizioni al rialzo in caso di estensioni oltre 10$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 10,11 e 10,22 dollari, estesa a 10,28$; stop loss in caso di ritorno sotto 9,85$ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 9,10$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 9,19$ ed in seconda battuta a 9,27$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 9$ in chiusura oraria o daily.

L’attivazione del pattern ribassista, invece, entra in gioco in caso di discesa sotto 9,65$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 9,59 e 9,49 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 9,80$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 9,49$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 9,43$ e successivamente a 9,34$; stop loss in caso di ritorno sopra 9,65$ in close orario.

Insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 9,34$, per sfruttare possibili affondi in area 9,27 e 9,19 dollari, estesa a 9,10 ; stop loss in caso di ritorno sopra 9,49$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 10,28$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 10,11$ ed in un secondo momento a 10$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 10,40$ in close orario o giornaliero.