Azioni Bper banca in rialzo: piattaforma di gestione dei crediti NPL fa gola a tanti player

Seduta in controtendenza per le azioni del gruppo Bper Banca che in una giornata in cui gran parte degli istituti di credito italiani sono stati messi nuovamente sottopressione dall’innalzamento dello Spread tra BTP e BUND sono riuscite a chiudere gli scambi di Giovedì 7 Giugno in rialzo dell’1,93% a 4,228 euro, dopo aver toccato anche una punta massima intraday a 4,374 euro, in rialzo di oltre 5 punti percentuali.

Il titolo dell’ex popolare ha beneficiato delle indiscrezioni secondo cui altri grossi gruppi bancari italiani avrebbero messo nel mirino la piattaforma di gestione dei crediti NPL dell’istituto di credito modenese. A tal proposito l’Amministratore Delegato di Bper Banca, Alessandro Vandelli, a margine del Congresso Nazionale Uilca ha confermato l’interesse di importanti player del settore dei crediti deteriorati per la propria piattaforma. Vandelli ha confermato l’ottima gestione interna delle sofferenze e si è detto determinato a confermare la gestione interna degli NPL, nonostante le incessanti pressioni degli organi di vigilanza bancaria e del mercato, per quanto riguarda il tema dei crediti a rischio. Il management del gruppo, quindi, si batterà ad evitare l’esternalizzazione della gestione degli NPL, così come è accaduto per altri istituti di credito, poiché “la piattaforma funziona bene e realizza ottime performance“, ha aggiunto Vandelli, che inoltre ha reso noto che i lavori per il nuovo piano industriale, che dovrebbe essere pronto a Settembre, proseguono a ritmo serrato. L’A.D. ha svelato che il nuovo piano strategico prevede l’espansione del settore bancassurance, dal quale si punterà a ricavare il 10% delle commissioni complessive a fine piano.

Le azioni Bper Banca hanno incassato anche la raccomandazione a “buy“ da Equita Sim, che pur avendo ridotto di 50 punti base il peso del titolo nel proprio portafoglio principale, per mantenere un approccio neutrale sul settore bancario italiano, visto il delicato momento politico che attraversa l’Italia, ha alzato il prezzo obiettivo a 3,9 euro.

Andamento azioni Bper banca sul breve-medio periodo

Come è facile notare sul grafico con time-frame giornaliero , in alto, per la quarta volta nel corso della settimana, la rimonta del titolo Bper Banca è stata frenata dalla media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che continua a fare da tappo.

Sentiment di brevissimo che quindi potrebbe passare in fase neutrale soltanto in caso di chiusura daily oltre l’EMA a 10 giorni, che al momento della scrittura si colloca in area 4,294 euro. Il break-out dell’ostacolo appena evidenziato potrebbe favorire un rapido allungo a quota 4,48 euro, area su cui transita la media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico).

Mentre per un’inversione positiva sul breve-medio periodo sarà necessaria una chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale oltre la media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico) che passa in area 4,58-4,60 euro.

Al ribasso, invece, il primo supporto dinamico cade in area 4,15 euro, la cui violazione potrebbe innescare una nuova spirale al ribasso con target in area di doppio minimo in area 4 euro.

Pattern di trading titolo Bper Banca (BPE.MI)

Il pattern di trading Long si attiva in caso di allungo oltre 4,242€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 4,266 e 4,292 euro; stop loss in caso di discesa sotto 4,172€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 4,292€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 4,32 € e successivamente 4,362€; stop loss in caso di ritorno sotto 4,228€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 4,362€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 4,39 e 4,418 euro, estesi a 4,462€; stop loss in caso di ritorno sotto 4,292€ in close orario o giornaliero. Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 3,90€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 3,944€ ed in seconda battuta a 3,97€, esteso a 4,014€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 15,60€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 4,172€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 4,122 e 4,08 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 4,242€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 4,08€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 4,054€ e successivamente a 4,014€; stop loss in caso di ritorno sopra 4,172€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 4,014€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 3,97 e 3,944 euro, estesa a 3,90€ ;stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 4,08€ in close orario o daily. Ed ancora, short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 4,462€ ,per sfruttare eventuali correzioni prima a 4,418€ e successivamente a 4,362€, estese a 4,32€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 4,506€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net