Azioni FCA: ipotesi spin-off Magneti Marelli non scalda il titolo

Azioni FCA al palo (-0,95%), nonostante rumors insistenti diano sempre più vicina l’operazione straordinaria che il gruppo FIAT CHRYSLER AUTO ha ormai in cantiere da qualche anno, ovvero lo scorporo di Magneti Marelli. La buona notizia è stata offuscata dalle ombre gettate dal quotidiano francese Le Monde, che ipotizzano una mega multa pari a 9,6 miliardi di euro, che l’autorità anti-frode transalpina starebbe per rifilare alla casa automobilistica italo-americana, per la violazione delle normative antiinquinamento francesi.

Secondo quanto riportato dalla stampa nazionale, invece, lo Spin-Off della società di componentistica Magneti Marelli potrebbe essere cosa fatta già entro il primo semestre del 2018. Il piano scorporo di MM dovrebbe prevedere la quotazione del 50% dell’azienda, che potrebbe portare nelle casse di FCA tra i 4 ed i 6 miliardi di euro. Grazie ai proventi raccolti da questa operazione straordinaria, il gruppo FCA raggiungerebbe l’obiettivo atteso per la fine del 2018 di raggiungere una posizione di cassa netta, tra i 4 ed i 5 miliardi di euro, difficilmente raggiungibili senza una manovra strategica di grande portata, poiché il collocamento di Magneti Marelli già di per sé potrebbe portare un beneficio per la cassa netta, tra i 2 ed i 3 miliardi di euro, incluso il 50% in meno della posizione debitoria della stessa MM.

Bocche cucite da parte del management del gruppo, invece, per quanto riguarda le nuove accuse che starebbero per arrivare dalla Francia, con i vertici di FCA che si sono limitati a dichiarare di non aver ricevuto nessun avviso di violazione da Parigi, in merito alle possibili frodi sulle emissioni dei veicoli Diesel.

Andamento azioni FCA sul breve-medio periodo


Quadro tecnico sul titolo FCA che inizia ad evidenziare i primi segnali di cedimento, con le quotazioni scivolate sotto i primi sostegni di breve, rappresentati dalle medie mobili a 10 e 25 periodi (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea rossa sul grafico con time-frame giornaliero, in alto).

Gli scambi di Lunedì 27 Novembre si sono conclusi a quota 14,60 euro, mentre le due EMA minori, citate in precedenza si collocano entrambe in area 14,85 euro, che da ex sostegno si è trasformata in resistenza di brevissimo. Un mancato recupero oltre quota 14,85 euro, potrebbe spingere i prezzi verso l’importante supporto di medio periodo, identificato nella media mobile a 50 periodi (la linea di colore verde sul grafico). Una chiusura giornaliera sotto EMA 50 (passante in area 14,45-14,40 euro) o peggio ancora settimanale potrebbe decretare un’inversione ribassista con target primario in area 14-13,90 euro ed in un’ipotesi peggiore far scivolare le quotazioni ancora più giù, verso la media mobile a 3 mesi, in area 13,45 euro, da cui potrebbero scattare le prime importanti ricoperture tecniche.

Al rialzo, invece, l’eventuale tenuta di EMA 50 potrebbe fornire lo slancio per tentare un recupero delle quotazioni oltre le EMA a 25 e 10 giorni ( 14,85 euro ), per puntare nuovamente all’attacco della forte ostacolo identificato in area 15,15-15,30 euro, la cui violazione potrebbe dare nuova linfa al titolo sul medio-lungo periodo.

Pattern trading titolo FCA (FCA.MI) valida da 1 a 5 giorni

Il pattern Long prende forma in seguito ad una chiusura oraria maggiore di 14,70€ e prevede i primi due target price in area 14,74 e 14,88 euro; stop loss in caso di discesa sotto 14,55€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in caso di allungo oltre 14,88€ in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima 14,97€ e successivamente a 15,06€; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria minore di 14,70€.

Lecito insistere con nuove operazioni Long nel caso in cui si registri un close orario maggiore di 15,06€ per approfittare di eventuali rialzi in area 15,18 e 15,27 euro, estesa a 15,32€; stop loss in caso di ritorno sotto 14,88€ in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 13,90€ per sfruttare possibili rimbalzi in prima battuta in area 14,03€ e successivamente a 14,12€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 13,76€ in close orario o daily.

Il pattern Short, invece, si attiva in caso di close orario minore di 14,55€ e pronostica i primi due obiettivi in area 14,46 e 14,41 euro; stop loss in caso di recupero oltre 14,70€ in chiusura oraria. Mantenere o sovrappesare le posizioni corte in caso di discesa sotto 14,41€ in chiusura di candela oraria per cercare di ricoprirsi prima a 14,32€ e successivamente a 14,25€; stop loss in caso di ritorno oltre 14,60€ in close orario.

Insistere con lo Short nel caso in cui la pressione al ribasso dovesse spingersi sotto 14,25€ in close orario o giornaliero, per approfittare di possibili cali in area 14,12 e 14,03 euro, estesa a 13,90€; stop loss in caso di ritorno sopra 14,42€ in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 15,32€, in ottica di pull-back in un primo momento in area 15,18€ ed in seconda battuta a 15,06€; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 15,48€ in chiusura oraria o di giornata.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net