Azioni Luxottica poco mosse: non bastano secondo trimestre in crescita e conferma outlook 2018

Accoglienza tiepida del mercato per i conti trimestrali di Luxottica, che ha chiuso il periodo Aprile-Giugno con un fatturato di 2,417 miliardi di euro, evidenziando +1,4% a cambi costanti e -4,9% a cambi correnti, rispetto al trimestre precedente.

Il risultato conseguito nel secondo trimestre fa salire i ricavi del primo semestre a 4,553 miliardi di euro in crescita del +0,3% a cambi costanti ma in calo del 7,7% a cambi correnti, rispetto allo stesso periodo del 2017. Sempre a livello semestrale, l’utile operativo adjusted si è assestato a 781 milioni di euro ( +0,5% a cambi costanti e -13,1% a cambi correnti ), grazie a margini in miglioramento al 18,3%.

L’utile netto adjusted si è invece portato a 545 milioni di euro, facendo registrare un progresso dell’11,6% a cambi costanti eduna contrazione del 3,9% a cambi correnti. Risultati incoraggianti che lasciano ben sperare per la seconda metà dell’anno, dopo un primo trimestre al quanto deludente. I numeri conseguiti dal gruppo Del Vecchio hanno beneficiato del Patent Box e della riforma fiscale Usa. Geograficamente, le vendite hanno avuto particolare successo in Nord America (+3,4% a parità di cambi) e Cina (+7,5% nell’intera area Asia del Pacifico). Ha invece rallentato il fatturato nel Vecchio Continente, che ha subito una flessione del 4,5%, dove si è registrato un calo delle vendite di occhiali da sole, su cui hanno influito avverse condizioni meteo e ritardo della bella stagione.

In miglioramento il debito netto, che al 30 Giugno si è assestato a 900 milioni di euro, in calo del 19,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Presidente Esecutivo di Luxottica, Leonardo Del Vecchio alla luce dei trend positivi che si stanno registrando anche nel mese in corso ha confermato l’outlook per il 2018. Il patron di Luxottica si è detto inoltre fiducioso di ottenere entro fine mese l’autorizzazione dell’antitrust cinese per l’integrazione con Essilor, per poter mettere a frutto i benefici del matrimonio tra l’azienda italiana e quella francese, anche in un mercato importante come lo è la Cina.

Andamento azioni Luxottica sul breve-medio periodo

Subito dopo la diffusione dei conti trimestrali, le azioni del leader mondiale dell’occhialeria sono balzate su un nuovo massimo dell’anno, toccando quota 56,96 euro, salvo tuttavia chiudere la seduta in calo dello 0,21% a quota 56,38 euro, vicino al minimo intraday a quota 56,28 dollari. Dal punto di vista tecnico, abbiamo imparato che chiudere gli scambi sotto il prezzo di apertura (56,7 euro) consiste in un segnale ribassista, soprattutto quando si è andato a formare un nuovo massimo. Aumentano quindi le possibilità di pull-back sulle medie mobili minori, a 10 e 25 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea rossa sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), che si collocano, nell’ordina a 56,10 e 55,55 euro. Supporto di breve-medio periodo che invece transita sulla media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico) che passa in area 54,75-54,50 euro.

Al rialzo, invece, il break-out di area 57 euro potrebbe spianare la strada per un allungo verso quota 58 e 59 euro.

Pattern di trading titolo Luxottica (lux.mi ) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di allungo oltre 56,96€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 57,24 e 57,47 euro; stop loss in caso di discesa sotto 56,26€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 57,47€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 57,79 € e successivamente a 58,14€; stop loss in caso di ritorno sotto 56,89€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 58,14€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 58,72 e 59,09 euro, estesi a 59,68 €; stop loss in caso di ritorno sotto 57,79€ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 54,04€, in ottica di rimbalzo a 54,27 e 54,82 euro, esteso a 55,07€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 53,48€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 56,26€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 55,81 e 55,41 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 56,96€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 55,41€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 55,26€ e successivamente a 55,07€; stop loss in caso di ritorno sopra 55,96€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 55,07€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 54,82 e 54,27 euro, estesa a 54,04€ ;stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 55,62€ in close orario o daily. Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 59,68€ ,per sfruttare eventuali correzioni verso quota 59,09 e 58,72euro, estese ad area 58,14€; stop loss con close orario o giornaliero oltre 60,30€.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net