Azioni Snap in rally, ritornano sopra prezzo IPO con trimestrale migliore delle attese

Seduta euforica per il titolo Snap a Wall Street, che ha fatto registrare un balzo del 47,05%, portandosi a 20,65 dollari, abbondantemente al di sopra della soglia dell’IPO, avvenuta lo scorso 2 Marzo, a 17 dollari. Le azioni che fanno capo al social network Snapchat, diffusissima app di messaggistica istantanea, molto diffusa tra i giovani, sono volate grazie alla crescita del fatturato e degli utenti, nel corso del quarto trimestre 2017.

Gli investitori hanno premiato il titolo per l’inaspettato aumento del fatturato e per l’outlook sui numeri del 2018, che sicuramente beneficeranno del +18% di nuovi utenti, il cui totale si assesta a ben 187 milioni di unità, facendo salire il rapporto ricavo per utente ad 1,53 dollari per azione, contro i 184,3 milioni di utenti ed 1,36 dollari di rapporto ricavo/utente, attesi dal consensus degli analisti. Si è trattato del maggior aumento di utenti dal terzo trimestre 2016.

I ricavi del gruppo nel periodo Ottobre-Dicembre dell’anno che ci siamo appena messi alle spalle sono volati del 72%, assestandosi a 285,7 miliardi di dollari, in netta crescita dai 252,8 milioni di dollari pronosticati dagli analisti.

Come anticipato, al momento, le attenzioni degli investitori si sono concentrate sulla crescita attesa grazie al sostanziale incremento degli utilizzatori del servizio di messaggistica fruito da Snapchat, piuttosto che sui risultati concreti, come l’utile netto che risulta ancora essere in perdita (3,4 miliardi di dollari sull’intero esercizio 2017). Il risultato evidenziato nel Q4 stima infatti un rosso di 28 centesimi di dollaro per azione, tuttavia, in miglioramento dalla perdita di 33 cent/ dollaro, stimata dagli analisti.

Andamento azioni Snap sul breve-medio periodo


Il grafico giornaliero in alto mette in evidenza la netta forza dei compratori che hanno spinto il titolo Snap sui valori dello scorso mese di Giugno, abbondantemente oltre la soglia dei 20 dollari (massimo intraday 21,22 dollari). In un solo colpo le quotazioni si sono riportate al di sopra di tutte le resistenze di breve-medio periodo, rappresentate dalle medie mobili a 10-25 e 50 gg, mettendosi alle spalle persino il forte ostacolo di medio lungo periodo, identificato nella media mobile a 200 periodi (la linea di colore giallo sul grafico).

Tecnicamente, nonostante il forte ipercomprato, la tendenza sul breve-medio è diventata nettamente rialzista, con primi target attesi in area 21,80 e 23 dollari, ed obiettivi più ambizioni pronosticati in area 26-26,50 dollari, su valori che non sono stati più toccati sin dai primissimi giorni della quotazione a Wall Street.

Tuttavia, non si escludono salutari pull-back di prezzo, per scaricare gli oscillatori di brevissimo che si sono impennati su valori insostenibili per numerosi giorni. Il primo supporto daily si colloca proprio sull’EMA a 200 gg, che cade in area 16,20-16,15 dollari, previo test del supporto dinamico in area 19 dollari. Mentre i successivi sostegni rappresentati dalle EMA minori a 10-25 e 50 gg (la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico) si trovano abbastanza distanti dai valori attuali, sulla fascia di prezzi compresa tra 15 e 14,50 dollari.

Pattern di trading sul titolo SNAP (SNAP) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista prevede l’apertura di posizioni Long nel caso in cui si registri una chiusura oraria maggiore di 20,80$ e pronostica i primi due target price in area 20,92 e 21,13 dollari; stop loss in caso di ritorno sotto 20,40$ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione rialzista in caso di allunghi oltre 21,13$ in chiusura oraria per cercare di prendere profitto in prima battuta a 21,26$ ed in un secondo momento a 21,47$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 20,67$ in close orario.

Insistere con nuove posizioni lunghe in caso di break-out orario di 21,47$ per sfruttare eventuali balzi in area 21,68 e 21,84 dollari, estesa ad area 22,12$; stop loss in caso di flessione sotto 21,13$ in chiusura oraria. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondo in area 19,16$ per sfruttare eventuali rimbalzi prima a 19,35$ e successivamente a 19,55 dollari; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 18,84$ in close orario o daily.

Il pattern di trading ribassista, invece, consiglia di aprire posizioni Short nel caso in cui si verifichi una chiusura oraria minore di 20,40$ e fissa i primi due obiettivi in area 20,27 e 20,07 dollari; stop loss in caso di ritorno sopra 20,80 in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni corte in caso di flessione sotto 20,07$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in un primo momento a 19,94$ ed in seconda battuta a 19,74$; stop loss in caso di recupero di 20,40$ in chiusura oraria.

Ed ancora, Short in caso di discesa sotto 19,74 in chiusura di candela oraria, per approfittare di ulteriori scivoloni in area 19,55 e 19,35 dollari, estesa a 19,16€; stop loss in caso di ritorno sopra 20,07$ in chiusura oraria. Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 22,12$, per approfittare di eventuali pull-back di prezzo in primo luogo a 21,84$ e successivamente a 21,48$; stop loss nel caso in cui gli acquisti dovessero spingersi oltre 22,40$ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net