Le azioni Tesla ritornano a splendere dopo un terzo trimestre da record

Le azioni Tesla festeggiano con un rialzo del 9,14%, chiudendo gli scambi a 314,86 dollari i brillanti risultati trimestrali. Con un terzo trimestre da record, inoltre, il produttore di auto di lusso elettriche statunitense si mette alle spalle un periodo difficile, in cui si era addirittura ipotizzato un possibile delisting da Wall Street. Il management del gruppo guidato dall’eclettico CEO, Elon Musk, ha reso noto che nel periodo Luglio-

Settembre di quest’anno, la società di Palo Alto ha fatto registrare un utile di 331,5 milioni di dollari, pari a 1,75 dollari per azione ( terzo trimestre positivo della sua breve storia). Netto il progresso rispetto alla perdita di 619,4 milioni di dollari del bilancio dello stesso periodo del 2017. Lo straordinario risultato è stato ottenuto grazie alla vendita di 80 mila veicoli, che hanno fruttato ricavi per 6,8 miliardi di dollari. Oltre il 60% delle auto vendute erano Model 3, che dopo le difficoltà iniziali riscontrate nella produzione, ad un anno dal suo lancio è risultata ‘autovettura in termini di fatturato più venduta negli Stati Uniti e la quinta in termini di volume. Determinanti sono stati i miglioramenti apportati al sistema di produzione che hanno consentito di migliorare la redditività.

Il Top Manager, Elon Musk, ha voluto ringraziare tutti i proprietari delle auto Tesla, rassicurando gli investitori che anche l’ultimo trimestre sarà positivo, grazie anche al lancio inaspettato di una nuova versione da $ 45.000 dollari della Model 3, con una batteria di fascia media. Per il 2020 invece è previsto l’arrivo di Model Y, un SUV crossover di nuova generazione completamente elettrico, i cui dettagli non sono ancora stati svelati.

Positivo anche l’outlook per il 2019, anno in cui Tesla sbarcherà anche in Gran Bretagna ed Australia. Quello ottenuto da Tesla rappresenta un risultato importantissimo per il proprio futuro poiché dimostra la sostenibilità dei progetti.

Andamento azioni Tesla sul breve-medio periodo

Ritorno sui valori più alti ad un mese per le azioni Tesla, che migliorano il proprio quadro tecnico di breve-medio periodo. Le quotazioni si sono infatti riportate sopra tutte le medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 periodi. Dopo un top intraday a quota 320,98 dollari, come già anticipato la sessione del 25 Ottobre si è conclusa a 314,86 dollari. Una chiusura daily oltre quota 315 dollari potrebbe gettare le basi per un ulteriore recupero con primo target in area 325 dollari e secondo obiettivo in area 335,45 dollari, per chiudere il gap ribassista, che coincide con la chiusura della seduta dello scorso 16 Agosto, che diede il via al recente forte calo che ha condotto il titolo su un minimo di periodo a quota 247,77 dollari.

Il primo sostegno di brevissimo, invece, si colloca in area 289 dollari, zona su cui transita la media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Il trend rialzista in atto, invece, perderà forza soltanto in caso di chiusura daily o peggio ancora settimanale sotto a quota 280 dollari, area su cui transitano le medie mobili a 10 e 25 giorni (rispettivamente la linea prima linea e la linea mediana sul grafico).

Pattern di trading titolo tesla (TSLA) valido da 1 a 5 giorni

L’apertura del pattern rialzista necessita di una chiusura oraria oltre 318$ e pronostica i primi due obiettivi in area 320 e 323,25 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 312,85$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 323,25$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 326,50$ e successivamente a 328,75$; stop loss in caso di ritorno sotto 314,86$ in close orario.

Ed ancora, si consiglia di attivare nuove posizioni al rialzo in caso di estensioni oltre 328,75$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 330,78 e 334,90 dollari, estesa a 337,40$; stop loss in caso di ritorno sotto 323,25 in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 295$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 297,95$ ed in seconda battuta a 302,85$, estesi a 305,90$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 290$ in chiusura oraria o daily.

L’attivazione del pattern ribassista, invece, prende quota in caso di discesa sotto 312,85$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 309,70 e 307,80 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 318$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 307,80$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 305,90$ e successivamente a 302,85$; stop loss in caso di ritorno sopra 312,85$ in close orario.

Lecito insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 302,85$, per sfruttare possibili affondi in area 299,80 e 297,95 dollari, estesi a 295$; stop loss in caso di ritorno sopra 307,80$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 337,40$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 334,90$ ed in un secondo momento a 330,78$ estese a 328,75$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 341$ in close orario o giornaliero.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net