Conti trimestrali convincenti per Snam con utile netto in crescita e debito in calo

Impostazione tecnica rialzista per il titolo Snam, che consolidando vicino ai massimi assoluti, toccati lo scorso Aprile a quota 4,647 euro, si conferma un porto sicuro nei periodi in cui la volatilità inizia a riprendere il sopravvento, come sta accadendo ormai da circa una settimana sul principale listino azionario italiano.

La seduta di Mercoledì 15 Maggio si è tuttavia conclusa con un calo dello 0,9% a quota 4,506 euro, con le azioni del gruppo attivo nello stoccaggio e nella distribuzione del gas metano penalizzate dall’aumento dello Spread tra BTP e BUND schizzato in area 290 punti. Le quotazioni del titolo Snam non hanno pertanto potuto beneficiare dei buoni conti trimestrali rilasciati dal management del gruppo, che hanno visto chiudere il bilancio nel periodo.

Gennaio-Marzo di quest’anno con un utile netto pari a 283 milioni di euro, in crescita dell’11,4% rispetto allo stesso periodo del 2018. Battuti i pronostici degli analisti, che invece indicavano un risultato netto pari a 270 milioni di euro. In crescita anche i ricavi regolati, che sono lievitati del 3,8% a 654 milioni di euro, in linea con le aspettative. In aumento anche la marginalità, con un Ebitda in progresso del 3,8% a 543 milioni di euro ed un Ebit in salita del 3,8% a 542 milioni di euro, in entrambi i casi come da consensus.

I margini hanno beneficiato di minori oneri finanziari netti, che sono scesi del 20,8% a 42 milioni di euro, grazie ad una migliore ottimizzazione della struttura finanziaria ed i maggiori proventi netti derivanti dalle partecipazioni, che sono volati del 63,2% a 62 milioni di euro.

Sul fronte patrimoniale, il gruppo guidato dall’Amministratore Delegato Marco Alverà è riuscito a dare una sforbiciata all’indebitamento finanziario netto, giù di 314 milioni di euro rispetto al 31 Dicembre 2018, portandolo a 11,234 miliardi di euro. L’AD ha inoltre sottolineato come i risultati conseguiti nel primo trimestre dell’anno abbiano ampiamente rispettato gli obiettivi del piano industriale al 2022, ponendo l’accento, come già anticipato, sull’ottimizzazione della struttura finanziaria.

Andamento azioni Snam sul breve-medio periodo


Quadro tecnico di brevissimo alquanto confuso sul titolo Snam, le cui quotazioni oscillano tra le medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni. Chiusura di seduta a 4,506 euro che è coincisa con il livello su cui transitano le due EMA minori a 10 e 25 periodi (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea rossa sul grafico. A poca distanza, più giù in area 4,455 euro transita invece il principale sostegno di breve-medio periodo rappresentato dall’EMA a 50 periodi (la linea di colore verde sul grafico), un supporto che se perso in chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale potrebbe causare un veloce affondo prima in area 4,35 euro e successivamente in area 4,25 euro.

La tenuta di EMA 50, accompagnata dallo stabile ritorno sopra le EMA a 10 e 25 giorni, invece, potrebbe accantonare lo scenario negativo appena tracciato, favorendo il ritorno in area 4,60 euro in prima battuta e successivamente gettare le basi per un tentativo di break-out dei massimi storici in area 4,65 euro.

Pattern di trading sul titolo Snam (SRG.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading long si attiva in caso di allungo oltre 4,552€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 4,58 e 4,598 euro; stop loss in caso di discesa sotto 4,478€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 4,598€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 4,624€ e successivamente a 4,654€; stop loss in caso di ritorno sotto 4,536€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 4,654€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 4,682 e 4,728 euro, estesi a 4,776€; stop loss in caso di ritorno sotto 4,598€ in close orario o giornaliero.Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 4,248€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 4,292€ ed in seconda battuta a 4,336€, estesi a 4,362€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 4,20€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 4,478€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 4,46 e 4,418 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 4,552€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 4,418€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 4,388€ e successivamente a 4,362€; stop loss in caso di ritorno sopra 4,478€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 4,362€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 4,336 e 4,292 euro, estesa a 4,248€ ;stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 4,418€ in close orario o daily. Suggeriti short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 4,776€ ,per sfruttare eventuali correzioni prima a 4,728€ e successivamente a 4,682€, estese a 4,654€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 4,82€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

 

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net