FCA in rialzo dopo le voci di un possibile deal tra Opel e General motors

Settore auto in fermento dopo il rincorrersi delle notizie secondo cui Peugeot starebbe valutando l’acquisizione di Opel, divisione europea del marchio americano General Motors. L’operazione se andasse in porto potrebbe aprire la strada al “deal“ tra FCA e General Motors. GM, infatti, si libererebbe di una partecipazione che genera delle perdite, e le consentirebbe di avere le mani libere per convolare a nozze con la casa automobilistica di italo-americana.

Il nuovo colosso mondiale dell’auto fuori dai confini italiani avrebbe una quota di mercato del 31% circa negli Usa e del 36% in Brasile. Il titolo in borsa nella prima parte della giornata di Mercoledì ha beneficiato delle indiscrezioni di un ritorno alle aggregazioni nel settore delle quattro ruote, mettendo a segno un rialzo di oltre 2 punti percentuali, salvo poi chiudere le contrattazioni invariato, a causa delle vendite generalizzate su tutto il principale listino azionario italiano. FCA è reduce anche da un rialzo settimanale di oltre il 10%, quindi è normale che l’azione possa essere oggetto di beneficio di breve periodo.

Il titolo ha recuperato tutte le perdite subite a causa dello scandalo Diesel-Gate da quando sono stati diffusi gli ottimi dati trimestrali ed è stato reso noto il nuovo piano industriale. Per il 2017 il gruppo della famiglia Agnelli prevede ricavi pari a 115-120 miliardi di Euro , rispetto ai 111 miliardi dell’esercizio del 2016, e un Ebit adjusted superiore ai 7 miliardi di Euro, contro i 6 miliardi dell’anno precedente. Positivo l’annuncio dato dall’ Amministratore Delegato, Sergio Marchione, dell’entrata in produzione tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 di un nuovo modello di Maserati. Inoltre l’AD ha anche accennato alla produzione di due nuovi SUV marchiati Alfa Romeo.

Andamento titolo FCA sul breve-medio periodo


Inversione di rotta del titolo FCA dopo aver fatto segnare il nuovo top dell’anno a 11,17 Euro. Area 11,10-11,15 Euro rappresentava, infatti la prima importante resistenza tecnica di una certa rilevanza. La candela giornaliera in evidenza sul grafico in alto non è certamente delle migliori, caratterizzata da un’apertura sui massimi e da una chiusura a pressoché sui minimi di giornata. Un rally come quello messo a segno da questo titolo negli ultimi giorni necessiterebbe di una sana pausa, anche se FCA ci ha già abituato a mettere il turbo senza fare nessun Pit Stop.

Al rialzo, oltre i massimi a 11,17€, spazio di crescita fino a 11,32€, oltre cui potrebbero scattare ulteriori acquisti fino a 11,45€ estesi a 11,60€, ipotetico target finale di questa gamba rialzista. Al ribasso invece, la media mobile a 10 periodi (linea azzurra su grafico), passante a circa 10,33€ si candita come primo sostegno di brevissimo, sotto cui le quotazioni potrebbero scivolare prima a 10,16€ e successivamente sulla media mobile a 25periodi (linea rossa sul grafico), transitante a 9,97-9,94 Euro circa. Supporto di breve-medio periodo, invece, la media mobile a 50 periodi (linea verde sul grafico), posta a 9,30€ circa.

Strategia di trading sul titolo FCA: validità 1-3 giorni

La strategia Long offre spunti operativi in caso di close orario maggiore di 10,88€ e fissai primi due target price a 10,95 e 11,01 Euro; stop loss in caso di close orario minore di 10.76€. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste nel caso in cui si assista ad una chiusura oraria maggiore di 11,01€, per cercare di prendere profitto a 11,12 e 11,27 Euro; stoppare le posizioni in caso di discesa sotto 10,82€. Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di close orario o giornaliero oltre 11,27€ per sfruttare possibili allunghi a 11,34 e 11,45 Euro estesi a 11,60€; stop loss in caso di close orario o daily minore di 11,12€. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondi in area 9.95-10 Euro, in ottica di rimbalzo a 10,17 e 10,32 Euro; stoppare le posizioni in caso di ulteriori cali sotto 9,9€ in chiusura giornaliera.

La strategia Short, invece, suggerisce di aprire posizioni corte in caso di discesa sotto 10,76€ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due obiettivi a 10,70 e 10,64 Euro; stop loss in caso di ritorno sopra 10,88€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste nel caso in cui si assista ad una chiusura oraria minore di 10,64€, per cercare di ricoprirsi a 10,52 e10,46 €uro; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria oltre area 10,82€. Insistere con ulteriori Short in caso di close orario o daily minore di 10,46€, per sfruttare eventuali discese in area 10,40 e 10,33 Euro, estesa 10,17€; stop loss in caso di recupero area 10,64€ in chiusura giornaliera. Short speculativi in caso di estensioni rialziste a 11,60€, per sfruttare eventuali pull-back in area 11,45 e 11,34 Euro; stop loss strettissimo in caso di close giornaliero oltre 11,60€.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net