Fininvest: bilancio in rosso di 120 milioni di euro

Fininvest, la holding di Arcore, ha chiuso il 2016 con un bilancio in rosso di 120 milioni di euro. Pesano sui conti annuali “lo scontro” con i francesi di Vivendi per Mediaset e le perdite registrate dal club di calcio del Milan venduto ai cinesi nello scorso mese di aprile. Nel 2017 si aspetta comunque dalla cessione dei rossoneri una plusvalenza di 600 milioni di euro.

Fininvest bilancio 2016

Il lungo conflitto con i francesi di Vivendi per la scalata a Mediaset e il rosso del Milan (-75 milioni di euro) hanno provocato un pesante passivo nel 2016 per la Fininvest di Berlusconi, pari a 120 milioni di euro.
Gli stessi vertici della holding hanno messo in risalto che sui risultati dello scorso anno hanno enormemente pesato “i danni” generati dalla mancata osservanza da parte di Vivendi degli accordi su Mediaset, relativi all’acquisizione di Premium e al susseguente scambio di pacchetti azionari. Il tutto si è poi concluso con i due gruppi, uno contro l’altro, in tribunale.

Nel dettaglio, il 2016 è stato mandato in archivio con una perdita netta di 120,2 milioni di euro rispetto al pareggio registrato nel 2015.

Fininvest ricavi esercizio

Gli oneri non ricorrenti lo scorso esercizio hanno pesato per 336,4 milioni di euro, strettamente legati alla “vicenda Vivendi”.

Il risultato operativo consolidato ha registrato un rosso di 188,7 milioni di euro a fronte di un dato positivo di 225,6 milioni di euro nel 2015. Il risultato del gruppo, al netto dei costi non ricorrenti e delle perdite del club rossonero, è in territorio positivo per 46,9 milioni di euro.

Per quanto riguarda il rosso del Milan, la stessa holding tiene a sottolineare che le perdite sono state riconosciute ed incluse nel prezzo di vendita da parte dei compratori cinesi. I ricavi consolidati del gruppo sono risultati in miglioramento, con un aumento nello scorso esercizio del 6,6 per cento a quota 5.050,8 milioni di euro. La posizione finanziaria netta della società ha registrato un indebitamento in crescita a 1.279,9 milioni di euro a fronte dei 977,6 milioni di fine dicembre 2015.

Gli investimenti nel periodo sono risultati pari a 1.053,8 milioni di euro ed il patrimonio netto consolidato totale ha raggiunto i 4.268,7 milioni di euro. Si aspetta comunque un impatto positivo per i conti del 2017 a seguito della plusvalenza di circa 600 milioni di euro derivante dalla cessione del Milan.

Le azioni Mediaset S.P.A. questa mattina a Piazza Affari sono pressoché stabili (+0.06 per cento) a quota 3.498 euro.