Goldman Sachs: utile trimestrale non brillante, attese deluse

Goldman Sachs ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile in forte crescita ma al di sotto delle previsioni di mercato. Per Bank of America invece risultati migliori delle attese.

Goldman Sachs: risultati

Goldman Sachs ha archiviato il primo trimestre dell’anno con utili praticamente raddoppiati ma inferiori alle stime degli analisti.

Nel dettaglio, l’utile netto è salito del 99 per cento a quota 2,255 miliardi di dollari a fronte degli 1,135 miliardi di dollari dell’analogo periodo del precedente esercizio. Un dato comunque inferiore alle previsioni degli esperti che si attendevano un utile pari a 5,31 dollari per azione. In crescita dell’80 per cento l’utile destinato agli azionisti ordinari, passando da 1,2 miliardi a 2,162 miliardi di dollari. Il dividendo dell’istituto di credito americano è salito così a 75 centesimi per azione.
I ricavi della banca Usa sono aumentati del 27 per cento a quota 8,03 miliardi di dollari, dai precedenti 6,34 miliardi dell’analogo periodo dello scorso anno. Un dato comunque inferiore alle stime degli analisti che si attendevano un volume d’affari di 8,45 miliardi di dollari.

Nel dettaglio, i profitti da trading sono diminuiti del 2 per cento a quota 3,36 miliardi di dollari, con il fatturato da trading azionario sceso del 6 per cento a 1,67 miliardi di dollari dagli 1,78 miliardi dell’analogo periodo dello scorso anno. Le commissioni da trading sono risultate pressoché stabili a 1,69 miliardi di dollari mentre i ricavi della divisione “investment banking” sono cresciuti del 16 per cento a quota 1,7 miliardi di dollari.

Goldman Sachs ha chiuso l’ultima seduta a New York in calo del 4,71 per cento a 215,59 dollari.

Bank of America: utile trimestrale

Bank of America ha archiviato il primo trimestre dell’anno con risultati migliori delle attese degli analisti.

L’istituto di credito americano ha registrato un utile netto di 4,85 miliardi di dollari, un dato in rialzo dai 3,47 miliardi dell’analogo periodo dello scorso anno. Gli utili destinati alle azioni ordinarie risultano pari a 4,35 miliardi di dollari, con un incremento del 44,4 per cento a fronte dei 3,015 miliardi dei primi tre mesi del 2016. I ricavi della Banca sono cresciuti del 7 per cento a quota 22,2 miliardi di dollari e il margine di interesse è aumentato del 5 per cento a 11,1 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda gli indici patrimoniali, Bofa chiude il primo trimestre con un Cet 1 in miglioramento all’11 per cento a fronte del 10,8 per cento di fine dicembre 2016.

Bank of America archivia l’ultima seduta in Borsa in calo dello 0,4384 per cento a quota 22,71 dollari.