I mercati azionari sono di fronte al peggior trimestre dal 2011

Un mercato in rialzo, ma è soltanto un rimbalzo?

Ok, i mercati finanziari sono rimbalzati enormemente durante questa settimana, ma ci troviamo comunque di fronte in un periodo estremamente negativo.

Sono tutti molto positivi, ma chi ha investito in questi mesi al ribasso sui mercati finanziari, ha fatto molti soldi.

Trada le borse Europee al ribasso

A proposito, vi vorremmo ricordare che con Plus500 è possibile investire al ribasso su qualsiasi azioni di qualsiasi borsa europea e mondiale, forniscono addirittura 25 euro gratuiti.

Su eToro inoltre, è possibile copiare i migliori guadagnando senza fare nulla. Basta registrarsi qui, per offrire dei migliori bonus possibili.

Parlato più del succo del discorso, i mercati europei hanno rimbalzato su tutta la linea questo mercoledì, ma nel contesto degli ultimi 3 mesi in realtà non significa molto, in quanto il mercato azionario è andato letteralmente in rovina.

E’ la fine di settembre, il che significa che siamo alla fine del terzo trimestre – e che terribile trimestre che è stato! I mercati azionari di tutto il mondo sono crollati dopo il “Black Lunedi”, il Lunedì nero della Finanza, che portò al crollo del mercato in Cina a fine agosto, e i mercati, da quella situazione, non sono riusciti ancora a recuperare.

I mercati azionari globali hanno ormai fatto il loro peggior periodo trimestrale degli ultimi 4 anni. I minimi precedenti risalgono al 2011, durante la crisi del debito della zona euro.

euro-stoxx-50

Questa qua sopra è la situazione dell’Euro Stoxx, guardate quanto è preoccupante il crollo che c’è stato nell’ultimo trimestre… Erano ormai diversi anni che non si vedeva più una situazione così pericolosa.

“La correzione riflette le prospettive di crescita lenta”, ha detto Konstantin Giantiroglou, capo della consulenza e ricerca per gli investimenti presso Neue Aargauer Bank a Brugg, in Svizzera. “C’è ancora un sacco di stimolo monetario là fuori, quindi è troppo presto per dire che il recupero che abbiamo visto sarà notevolmente rallentato e avremo prezzi azionari più bassi perché le prospettive di crescita sono peggiorate. Questo non è l’inizio di un mercato bearish“.

La domanda è solo una: credere all’opinione degli analisti, oppure tradare con cautela in questo periodo storico molto particolare? Noi opteremmo per la seconda, in quanto la Cina è ancora una pericolosa ombra che è pronta a mietere vittime nel mercato mondiale.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net