La commissione europea grazia l’Italia sul debito: rally del settore bancario, BPER in rialzo del 3,90%

Settore bancario italiano in gran spolvero a Piazza Affari, dopo che la Commissione Europea ha deciso di accantonare la procedura di infrazione per elevato debito contro l’Italia. Tra i titoli più gettonati sull’indice Ftse Mib si mette in evidenza BPER BANCA con un rialzo del 3,90% a 3,779 euro.

L’euforia sulle azioni del settore bancario è stata alimentata dal crollo dello Spread tra BTP e BUND sceso sotto la soglia dei 200 punti base, su valori che non si vedevano da Dicembre 2017. Giù anche il rendimento sulle obbligazioni decennali sceso sotto l’1,70%. In una nota diffusa dalla Commissione Europea si legge che: “ tenendo conto delle misure correttive adottate dall’Italia, l’apertura di una procedura di infrazione non è più giustificata e sarebbe inoltre controproducente chiedere al Paese di fare di più” considerato il debole contesto dell’economia globale. Festeggia anche il governo Italiano con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, che sottolinea come gli sforzi del governo per ottenere la fiducia di Bruxelles sia stati premiati non solo dalla Commissione, ma anche dai mercati.

Intanto si è appreso, che approfittando delle basse valutazioni dell’ultimo periodo, Unipol ha continuato a rastrellare azioni BPER BANCA, salendo al 19,9%, ad un passo della soglia massima del 20% consentito dalla BCE entro la fine dello scorso Giugno. Tuttavia, il controllo dell’ex Banca Popolare dell’Emilia-Romagna da parte del gruppo assicurativo guidato dall’AD Cimbri rimane complicato, in quanto Unipol si troverà a competere con la Fondazione di Sardegna pronta ad incrementare la propria quota fino al 10% del capitale di BPER dopo l’acquisto delle quote minoranza.

Il CEO del gruppo bancario, Alessandro Vandelli ha recentemente dichiarato che il management di BPER rimane concentrato sulla realizzazione del piano industriale ed al momento non ci sono le condizioni per operazioni di aggregazioni, scacciando le voci su un possibile interessamento al salvataggio di Banca Carige. Vandelli ha ribadito che il consolidamento nel settore bancario è un passaggio necessario, ma da realizzare soltanto in caso di giuste condizioni.

Piattaforme per investire in BPER

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti fino all'89%ISCRIVITI >>
Markets.comTrading CFD su azioni, criptovaluteConto demoISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>

Andamento azioni BPER banca sul breve-medio periodo


Il forte rialzo odierno, come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, ha rotto la congestione che ingabbiava le quotazioni delle azioni BPER BANCA da circa una decina di sedute. Il titolo era infatti compresso tra le tre medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea di colore rosso e la linea verde sul grafico, che passavano su un’area delimitata tra 3,50 e 3,60 euro.

Le quotazioni sembrano puntare verso la forte area di resistenza individuata in area 3,95-4 euro, il cui break-out potrebbe favorire un’inversione rialzista di più lunga durata, con target sui massimi degli ultimi tre mesi in area 4,30 euro.

Pericoloso, invece, l’eventuale ritorno sotto le tre EMA indicate in precedenza, che si collocano in area 3,62-3,58 euro. Segnale rosso in caso di rottura al ribasso di area 3,50-3,48, poiché potrebbe attivarsi un pattern di trading ribassista con obiettivi ben più profondi, individuabili in area 3,40-3,35 euro.

Pattern di trading BPER banca (BPE.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di recupero oltre 3,782€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 3,804 e 3,844 euro; stop loss in caso di discesa sotto 3,744€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 3,844€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 3,866 e successivamente a 3,906€; stop loss in caso di ritorno sotto 3,779€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 3,906€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 3,944 e 3,968 euro, estesi a 4,01 euro; stop loss in caso di ritorno sotto 3,844€ in close orario o giornaliero. Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 3,546€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 3,578€ ed in seconda battuta a 3,616€, esteso a 3,638€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 3,488€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 3,744€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 3,722 e 3,70 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 3,782€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 3,70€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 3,66€ e successivamente a 3,638€; stop loss in caso di ritorno sopra 3,744€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 3,638€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 3,616 e 3,578 euro, estesa a 3,546 euro; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 3,70€ in close orario o daily. Ed ancora, short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 4,01€, per sfruttare eventuali correzioni prima a 3,968€ e successivamente a 3,944€, estese a 3,906€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra area 4,06 in chiusura oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net