Louis Vuitton sforna un bilancio 2018 da record ed il titolo LVMH vola

In scia agli ottimi conti del bilancio 2018 evidenziati dal gruppo Louis Vuitton, il titolo della maison della moda parigina, LVMH, ha messo a segno un rally del 6,87%, terminando gli scambi della seduta di Mercoledì 30 Gennaio a quota 277,60 euro, facendo da traino a gran parte delle azioni del vasto panorama mondiale della moda.

Dai dettagli diffuso dal management dell’azienda guidata dall’AD Michael Burke è emerso che il bilancio dello scorso anno si è chiuso con ricavi pari a 46,8 miliardi di euro, in crescita del 9,8% rispetto al 2017. In aumento del 15,3% l’Ebitda, assestatosi a 12,3 miliardi i euro, mentre l’Ebit è balzato del 20,6% a 10 miliardi di euro. Di conseguenza, in forte crescita (+19,7%), a 7 miliardi di euro, l’utile netto.

In ascesa la gestione finanziaria passata da 59 milioni di euro a 388 milioni di euro, mentre il tax rate si è assestato a 2,5 miliardi di euro, in progresso del 26,3% rispetto ad un anno fa. Giù a 6,4 miliardi di euro l’indebitamento finanziario netto, in miglioramento dai 7,8 miliardi di debito netto al 31 Dicembre 2017. Il rapporto PFN/Ebitda è pertanto sceso a 0,5X da 0,7X della fine dello scorso anno. Incremento per il patrimonio netto, cresciuto a 34 miliardi di euro dai 30,4 miliardi di euro di fine 2017. I flussi di cassa operativi, saliti a 8,5miliardi di euro, hanno ampiamente coperto i 3 miliardi spesi per investimenti operativi, gli 0,4 miliardi di investimenti finanziari, i 3,1 miliardi di euro di dividendi pagati e 0,8 miliardi di euro di passività finanziarie.

Tutti i rami dell’azienda hanno contribuito agli ottimi risultati appena evidenziati. Il settore moda e pelletteria ha fatto registrare un fatturato pari a 18,5 miliardi di euro (+19,3%); profumeria e cosmesi hanno mostrato vendite per 6,1 miliardi di euro (+9,6%); orologi e gioielleria hanno messo a segno 4,1 (+8,4) miliardi di euro di fatturato, mentre il comparto retail esclusivo ha generato ricavi per 13,6 miliardi di euro (+2,5%) e quello dei vini ha reso per oltre 5 miliardi si euro (+1,1%).

Andamento azioni LVMH (Louis Vuitton) sul breve-medio periodo

Inversione rialzista di breve-medio periodo per il titolo LVMH, che grazie al forte rally odierno si è portato al di sopra di tutte le tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico giornaliero, in alto). Il netto rialzo è stato inoltre caratterizzato da un ‘esplosione del volume di scambio, schizzato di quasi il 150% in più rispetto a quello della precedente seduta.

Le quotazioni si sono riportate sui livelli dello scorso mese di Ottobre e considerati i massicci acquisti potrebbero continuare a crescere, portando il prezzo in area 285 euro in prima battuta e successivamente verso area 290 euro. Non si escludono tuttavia possibili pull-back di conferma sul supporto dinamico di brevissimo in area 276-275 euro. Mentre sul breve-medio periodo l’impostazione tecnica continuerà a mantenersi rialzista finché il prezzo si troverà sopra le tre EMA indicate in precedenza, che transitano in area 260-257 euro.

Pattern di trading sul titolo LVMH (MC) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading long si attiva in caso di allungo oltre 278,45€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 280,15 e 282,65 euro; stop loss in caso di discesa sotto 275,70€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 282,65€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 284,70€ e successivamente a 286,45€; stop loss in caso di ritorno sotto 277,60€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 286,45€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 287,35 e 289,15 euro, estesi a 292 euro; stop loss in caso di ritorno sotto 284,70€ in close orario o giornaliero. Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 259,95€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 262,55€ ed in seconda battuta a 264,85€, esteso a 268,75€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 257,50€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 275,70€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 274 e 271,25 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 278,45€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 271,25€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 269,60€ e successivamente a 268,75€; stop loss in caso di ritorno sopra 30,68€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 268,75€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 264,85 e 262,55 euro, estesa a 259,95 euro; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 271,25€ in close orario o daily.

Ed ancora, short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 292€, per sfruttare eventuali correzioni prima a 289,15€ e successivamente a 287,35€, estese a 284,70€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 296,75€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net