Poste italiane si allea con Moneyfarm nel risparmio gestito

Area 10 euro è diventata una sorta di “Linea del Piave” per il titolo Poste Italiane, un livello che è stato messo a dura prova nelle ultime sedute e che al momento ha retto bene. Dopo una veloce escursione su un minimo in area 9,84 euro, verso la fine della prima decade del mese in corso, le quotazioni hanno toccato un nuovo massimo storico a quota 10,285. Le azioni del gruppo postale italiano hanno terminato gli scambi della seduta di Giovedì 26 Settembre, invariate, a quota 10,21 euro.

Il titolo ha beneficiato dell’accordo che il management dell’azienda ha siglato con Moneyfarm. La jointventure prevede l’offerta di servizi di investimento digitali e di gestione del risparmio rivolti alla clientela di Poste Italiane, che si occuperà della distribuzione e dell’assistenza, mentre Moneyfarm curerà la gestione patrimoniale attraverso degli ETF con sette linee di investimento.

La collaborazione tra i due soggetti risulta inoltre abbastanza articolata, in quanto Poste Italiane entrerà nel capitale di Moneyfarm attraverso un aumento di capitale riservato. L’ADC prevede l’emissione di nuove azioni di categoria C, che saranno sottoscritte dal gruppo postale e da Allianz Asset Management, in quanto quest’ultima è già azionista di minoranza di MFM Holding.

Il titolo nei giorni scorsi, invece, aveva sofferto a causa dell’entrata a gamba tesa di Amazon nell’attività delle consegne a domicilio in Germania. La multinazionale statunitense starebbe così per mettere in atto la propria strategia di espansione nel mercato delle spedizioni aeree, marittime e via terra, per entrare in concorrenza diretta con i corrieri tradizionali.

Si teme che la prossima terra di conquista di Amazon sia proprio l’Italia, a danno di Poste Italiane. Il gigante dell’e-commerce è già penetrato nel modo dei corrieri italiani già nel 2016, creando Amazon Italia Transport, autorizzata come operatore postale dal 2018, mentre dallo scorso 12 Settembre ai dipendenti è stato applicato il contratto nazionale Trasporto Merci.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con 24option (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sui titoli azionari. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento azioni Poste Italiane sul breve-medio periodo


Quadro tecnico di brevissimo e breve-medio periodo nettamente impostato al rialzo per il titolo Poste Italiane, che quota al di sopra delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni.

Le quotazioni, come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, hanno trovato un valido supporto nella media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che al momento transita in area 10,14 euro.

Il primo supporto daily, invece, passa sulla media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico),che si colloca in area 9,897 euro. L’impostazione di breve-medio periodo rimarrà tuttavia positiva finché le quotazioni stazioneranno al di sopra della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), che passa in area 9,78 euro. L’eventuale perdita di EMA 50, in chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale) potrebbe provocare un’ulteriore discesa in area 9,50-9,40 euro. L’eventuale break-out si area 10,30 euro, se confermata in chiusura settimanale potrebbe invece spianare la strada per un ulteriore estensione al rialzo con primo target in area 10,70 ed obiettivo più ambizioso in area 10,90-11 euro.

Pattern di trading sul titolo Poste Italiane (PST.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di allungo oltre 10,24€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 10,30 e 10,40 euro; stop loss in caso di discesa sotto 10,13€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 10,40€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 10,48€ e successivamente a 10,53€; stop loss in caso di ritorno sotto 10,20 in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 10,53€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 10,62 e 10,68 euro, estesi a 10,78€; stop loss in caso di ritorno sotto 10,40€ in close orario o giornaliero.Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 9,63€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 9,72€ ed in seconda battuta a 9,80€, estesi a 9,88€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 9,50€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 10,13€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 10,02 e 9,97 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 10,24€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 9,97€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 9,94€ e successivamente a 9,88€; stop loss in caso di ritorno sopra 10,13€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 9,88€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 9,80 e 9,72 euro, estesa a 9,63€ ;stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 9,97€ in close orario o daily.Suggeriti short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 10,78€ ,per sfruttare eventuali correzioni prima a 10,68€ e successivamente a 10,62€, estese a 10,53€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 10,90€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net