Prezzi dell’elettricita e del gas in aumento per il 2017, Terna e Snam in prima linea

Risale a ieri, 29 Dicembre, la comunicazione degli aggiornamenti delle tariffe di elettricità e gas. L’Autorità dell’Energia, del Gas e del Sistema Idrico, ha infatti reso noto che dal primo trimestre del 2017, il prezzo dell’ energia elettrica aumenterà dello 0,9%, mentre quello del gas salirà del 4,7%. Sul maggior aumento delle tariffe del gas hanno inciso i maggiori costi all’ingrosso che dovranno sostenere i distributori che acquisteranno la materia prima, pagandola più cara per via della crescita della domanda nei mesi invernali e per i maggiori costi di trasporto causati dall’aumento dei prezzi del carburante.

Nel settore delle utility a Piazza Affari, recentemente sottotono per via dell’aumento dei tassi d’interesse USA, Terna e Snam sono titoli azionari che, più di altri, potrebbero beneficiare del ritocco verso l’alto delle tariffe di luce e gas.

Andamento titolo Terna ( TRN.MI ): strategie

grafico-terna-30122016
Dopo il minimo dell’anno a ridosso di €3,82, fatto registrare nel mese di Novembre, l’azione TERNA è stata protagonista di un ordinato recupero che ha portato le quotazioni a contatto con la prima resistenza tecnica di medio periodo, rappresentata dalla media mobile a 25 periodi (linea di colore rosso) tracciata sul grafico annuale con time-frame giornaliero.

Collocheremo, quindi, a 4,405-4,42 Euro un primo scoglio che, una volta superato in chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale, potrebbe proiettare TERNA verso il secondo step al rialzo, che individuiamo a quota 4,47-4,50 Euro circa. Violata quota 4,50€ muterebbe anche il quadro grafico di lungo periodo, attualmente neutro-ribassista, che avrebbe grandi chance di rivedere area 4,65-4,70 Euro.

Al ribasso area 4,20-4,18, dove attualmente transita la media mobile a 10 periodi (linea di colore azzurro) si candida come primo supporto di rilevante importanza, su cui eventualmente posizionare i primi acquisti sulla debolezza; posizioni da proteggere nel caso in cui le vendite sul titolo dovessero spingersi sotto l’attuale media mobile a 50 periodi, in area 4,16€ circa.

Andamento titolo Snam( SRG.MI ): strategie

grafico-snam-30122016
Come accaduto per il titolo TERNA, anche l’azione SNAM sta costantemente risalendo dai minimi di fine Novembre – inizio Dicembre, a quota 3,41€. Le quotazioni del gigante del gas italiano, inoltre sono state orfane anche del valore aggiunto della controllata Italgas, che ad inizio Novembre è stata separata dalla casa madre, quotando per conto proprio all’interno del paniere del Ftse Mib.

Attualmente, il corso dei prezzi di SNAM, come è facilmente visibile sul grafico annuale con time-frame settimanale, si trovano a contatto con la media mobile a 10 periodi (linea di colore azzurro, la prima dal basso verso l’alto) che attualmente transita tra 3,95 e 3,98 Euro.

Nel caso in cui le quotazioni dovessero superare EMA 10, in chiusura di candela giornaliera o meglio ancora settimanale, collochiamo il primo obiettivo dei prezzi al rialzo, in area 4,05-4,11 Euro, superato il quale, non troviamo ostacoli fino a quota 4,35€, dove attualmente transita la media mobile a 25 periodi (linea di colore rosso ). Sopra 4,35€ con l’avallo di una chiusura settimanale sopra tale livello, spazi fino a 4,55-4,58 Euro, destinazione finale del movimento rialzista di medio periodo.

Al ribasso, invece, pericoli sul breve, in caso di discesa sotto area 3,85-3,84 Euro in chiusura giornaliera. Con la perdita del sostegno appena citato, infatti, le quotazioni di SNAM potrebbero mettere alla prova il pavimento intorno ai 3,7€, supporto di fondamentale importanza, ed ex resistenza che una volta superata ha dato il via libera la movimento rialzista in corso. In caso di pull-back di area 3,69-3,70, i trader che non hanno avuto modo di partecipare alla recente ascesa del titolo, avrebbero la possibilità di sfruttare la debolezza per rientrare in ottica di nuovo attacco alle resistenze citate tra le righe della strategia Long. Eventuali posizioni rialziste attivate da 3,69-3,70 Euro, andrebbero protette con l’utilizzo di uno stop loss nel caso in cui le quotazioni di SNAM dovessero cedere anche quota 3,60€ in chiusura di candela settimanale.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net