Terna svela i conti 2016 battendo le attese

Promozione a pieni voti per i conti dell’esercizio 2016 del gestore della rete nazionale di trasmissione elettrica. Terna ha infatti registrato un utile in crescita di 37,6 milioni di Euro, a 633 milioni di Euro, rispetto al 2015, mettendo a segno una performance paria +6,3%.

In crescita anche i ricavi che si sono attestati a 2,1032 miliardi di Euro, aumentati dell’1% rispetto al risultato ottenuto l’anno precedente, grazie al contributo (+45,7 milioni) arrivato dalla Rete di Trasmissione Nazionale, acquistata poco più di un anno fa e che già sta ripagando ampiamente l’investimento strategico. In salita sia Ebit che Ebitda, rispettivamente: il risultato operativo è aumentato a 1,036 miliardi di Euro da 1,0224 miliardi del 2015, mentre il margine operativo lordo si è attestato a 1,5447 miliardi di Euro da 1,5392 miliardi dell’ esercizio precedente.

In leggero aumento, invece, il debito netto, salito a 7,96 miliardi diEuro da 7,8 miliardi, ma tuttavia minore rispetto agli 8,25 miliardi di Euro attesi dagli analisti. Il CDA del gruppo guidato dall’AD Matteo Del Fante proporrà all’assemblea degli azionisti un dividendo pari a 0,206 Euro per azione, di cui 0,0721 euro già corrisposti in acconto lo scorso Novembre, mentre 0,1339 euro/ azione residui saranno liquidati come saldo, a Giugno 2017.

Andamento titolo Terna sul breve-medio periodo


Quadro grafico di breve-medio periodo impostato al rialzo per le azioni Terna, con le quotazioni del titolo che, dopo aver reagito positivamente al doppio test del supporto sulla media mobile a 50 periodi (la linea di colore verde sul grafico con time-frame giornaliero, in alto) in area 4,32€, si sono riportate a ridosso della resistenza dinamica in area 4,43€. Il primo tentativo di break-out dell’ostacolo dinamico si è infranto a quota 4,422€, mentre in caso di uscita rialzista i corsi del titolo potrebbero salire verso la resistenza statica in area 4,47€ ed estendersi verso i top dell’ anno in area 4,50-4,52 Euro. Al ribasso, invece, individuiamo il primo supporto di brevissimo sulla media mobile a 25 periodi (la linea di colore rosso sul grafico), transitante in area 4,36€ circa, mentre facciamo cadere il sostegno di breve-medio periodo ancora sull’ EMA a 50 periodi in area 4,33-4,32 Euro. Una eventuale chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale al di sotto della media mobile a 50 periodi comprometterebbe il quadro grafico del titolo ed accenderebbe target price ribassisti in area 4,24€ estesi a 4,15 in caso di forte pressione delle vendite.

Strategia di trading sul titolo terna (TRN.MI): validità 1-5 giorni

Lo scenario rialzista offre spunti operativi Long nel caso in cui si registri una chiusura oraria maggiore di 4,43€ e pronostica i primi due obiettivi in area 4,45 e 4,47 Euro; stop loss in caso di discesa sotto 4,356€ in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni al rialzo in caso di break-out orario o giornaliero di 4,47€ per sfruttare eventuali allunghi prima a 4,50€ e successivamente a 4,526€; stoppare le posizioni in caso di ritorno sotto 4,39€ in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni Long in caso di chiusura di candela oraria maggiore di 4,526, per cercare di prendere profitto in area 4,546 e 4,572, estesa a 4,60€; stop loss in caso di flessione sotto 4,45€ in close giornaliero. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondo in area 4,20€, in ottica di rimbalzo a 4,24€ in prima battuta ed in un secondo momento in area 4,276€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 4,15€ in chiusura daily.

Lo scenario ribassista, invece, suggerisce l’apertura di posizioni corte in caso di discesa sotto 4,356€ in chiusura di candela oraria e fissai primi due obiettivi in area 4,33 e 4,318 Euro; stop loss in caso di ritorno sopra 4,43€ in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni corte nel caso in cui si assista ad una chiusura oraria o giornaliera minore di 4,318€, per cercare di ricoprirsi prima a 4,302€ e successivamente a 4,276€; stoppare le operazioni in caso di recupero di 4,356€ in chiusura oraria.

Ed ancora, Short con close orario minore di 4,276€ per sfruttare ulteriori pressioni ribassiste fino in area 4,26 e 4,24 Euro, estesa a 4,20€; stop loss in caso di recupero di 4,33€ in close orario. Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 4,60€ per cercare di approfittare di possibili pull-back di prezzo in area 4,546 e 4,526€ estesa a 4,50€; stop loss in caso di close daily maggiore di 4,65€.

 

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net