Il titolo Amazon si indebolisce dopo le accuse del presidente USA Donald Trump

Amazon finisce nel mirino del presidente Trump che, raccogliendo il grido d’allarme delle grosse aziende ratail statunitensi, accusa il colosso mondiale delle vendite online di star provocando ingenti danni al settore delle vendite al dettaglio.

Le dure critiche di Donald Trump ad Amazon sono arrivate via Twitter. Il numero uno della Casa Bianca ha puntato il dito verso il retailer online con sede a Seattle ma ramificato in tutto il mondo, ritenendolo responsabile di migliaia di perdite di posti di lavoro e della dura crisi in cui versano le aziende al dettaglio che pagano realmente le tasse, costrette in molti casi a cessare la propria attività ricorrendo a procedure di fallimento. Ad Amazon infatti viene anche contestato di aggirare il pagamento di gran parte delle tasse dovute. Il duro monito del presidente statunitense è arrivato dopo le continue lamentele dei manager di molte aziende retailer al dettaglio. Il caso più recente è stato quello che ha visto l’amministratore delegato del gruppo Dick’s Sporting Goods, Ed Stack, dichiarare che il settore retail USA è nel panico.

I commercianti, ha affermato Stack “sono costretti a ricorrere ad una promozione dopo l’altra per stare al passo con gli sconti promessi dai giganti delle vendite online, erodendo gran parte dei margini di guadagno sui prodotti venduti“ Amazon è stata da sempre accusata di perpetrare una politica basata su sconti ingannevoli. Preoccupante è la recente intesa siglata tra la Nike ed Amazon, una collaborazione che sicuramente pesterà i piedi non solo alla Dick’s, azienda attiva nel commercio sportivo e partner di Nike da tantissimi anni, ma anche alle migliaia di punti vendita che fanno dei prodotti Nike il loro cavallo di battaglia.

Andamento titolo Amazon sul breve-medio periodo

Il quadro tecnico di breve-medio periodo del titolo AMAZON mostra evidenti segni di cedimento, in quanto le quotazioni sono scivolate sotto le medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 periodi (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde su grafico con time-frame giornaliero, in alto). Il tentativo di reazione per ora si è arrestato a contatto con EMA 10, che al momento della scrittura transita in are 983,5 dollari circa, non molto lontano dall’ ultima chiusura daily a quota 978,18 dollari.

Tuttavia, per riequilibrare le sorti del titolo, riconducendolo in una zona tecnica neutrale, sarebbe necessaria quantomeno un ritorno sopra l’ EMA a 25 periodi, transitante in area 992 dollari circa, per poi puntare prima all’attacco di area 1.000 dollari e successivamente verso la resistenza in area 1.020 dollari. Al ribasso, invece, in caso di mancata reazione dagli attuali livelli, le quotazioni potrebbero scendere in area 950-945 dollari, livello su cui transita la media mobile a 6 mesi ed in caso di mancata tenuta di quest’ultimo sostegno scivolare sulla media mobile a 3 mesi, passante in area 927-920 dollari

Pattern di trading sul titolo Amazon (AMZN.O): valido da 1 a 5 giorni

Lo scenario rialzista prevede l’apertura di posizioni Long nel caso in cui si registri una chiusura oraria maggiore di 987$ e pronostica i primi due target price in area 998,20 e 1.004,80 dollari; stop loss in caso di ritorno sotto 968$ in close orario. Mantenere o aumentare l’ esposizione rialzista in caso di allunghi oltre 1.004,80$ in chiusura oraria per cercare di prendere profitto in prima battuta a 1.006,70$ ed in un secondo momento a 1.012,95$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 998,20$ in close orario.

Insistere con nuove posizioni lunghe in caso di break-out orario di 1.012,95$ per sfruttare eventuali balzi in area 1.019,20 e 1.028,40 dollari, estesa ad area 1.038,65$; stop loss in caso di flessione sotto 1.004,80$ in chiusura oraria. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondo in area 912$ per sfruttare eventuali rimbalzi in area 921,30 e 938 dollari; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 900$ in close orario o daily.

Lo scenario ribassista, invece, consiglia di aprire posizioni Short nel caso in cui si verifichi una chiusura oraria minore di 968$ e fissa i primi due obiettivi in area 960,90 e 954,60 dollari; stop loss in caso di ritorno sopra 987 in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni corte in caso di flessione sotto 954,60 in close orario, per tentare di ricoprirsi in un primo momento a 945,20$ ed in seconda battuta a 938,20$; stop loss in caso di recupero di 968$ in chiusura oraria.

Ed ancora, Short in caso di discesa sotto 938,20 in chiusura di candela oraria, per approfittare di ulteriori scivoloni in area 927 e 921 dollari, estesa a 912€; stop loss in caso di ritorno sopra 954,60$ in chiusura oraria. Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 1.028,40$, per approfittare di eventuali pull-back di prezzo in primo luogo a 1.019,20$ e successivamente a 1.012,95$; stop loss nel caso in cui gli acquisti dovessero spingersi oltre 1.040$ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net