Titolo azionario FCA in crescita: aumentano immatricolazioni in Italia, Francia e Spagna

In scia agli ottimi dati sulle immatricolazioni registrati in Italia, Francia e Spagna, continua ad arrivare denaro sul titolo FCA, che ha toccato un nuovo massimo storico a 15,34 euro.

Nel mese di Settembre, infatti, le immatricolazioni di autoveicoli in Italia sono cresciute dell’8,1% su base annua, facendo lievitare il dato dall’inizio del 2017 a +9%. Il gruppo FCA lo scorso mese ha raggiunto una quota di mercato del 29,2%, in salita del 5%. Buono anche l’obiettivo conseguito dalla casa automobilistica italo-americana in Francia, dove i brand Jeep e Fiat hanno contribuito a far aumentare la propria fetta di mercato dell’8,9%, in un paese in cui le immatricolazioni sono salite di oltre il 5%. Buone nuove sono arrivate anche dalla Spagna, dove l’incremento delle immatricolazioni a Settembre è stato del 4,6%, con il gruppo Fiat Chrysler che ha aggiornato la propria quota di mercato al 5,7% dal 4,6%, trainata dai marchi Alfa Romeo (+ 51,8% – 387 veicoli) e Jeep (+107,8% – 987).

Un ulteriore incentivo agli acquisti sulle azioni FCA è arrivato dalle dichiarazioni dell’Amministratore Delegato, Sergio Marchionne, il quale ha confermato il raggiungimento dei target per il biennio 2017-2018, affermando che il management del gruppo ha iniziato i lavori per il piano di scorporo della società di componentistica Magneti Marelli, mentre la separazione dei marchi Alfa Romeo e Maserati potrebbe slittare a dopo il 2022. Lo Spin-Off di Magneti Marelli contribuirebbe a snellire il debito di FCA per un ammontare superiore ai 2 milioni di euro, un’ottima operazioni per il bilancio della società, ma forse già in parte scontato per i prezzi delle azioni.

Andamento titolo FCA sul breve-medio periodo


Con l’approdo sul massimo a 15,34 euro, le azioni FCA da inizio hanno si sono apprezzate di circa l’ 80%. L’attuale slancio rialzista, innescato con la decisa rottura della resistenza in area 14 euro, ha fruttato quasi il 10% in poco più di 2 settimane di scambi. Gli oscillatori di breve, iniziano a mostrale i primi segnali di ipercomprato, con l’Indicatore di Forza Relativa (RSI 14 gg) balzato a quota 80.

Ulteriori spinte al rialzo potrebbero arrivare con un deciso break-out daily della nuova resistenza attesa in area 15,40 euro, per puntare in un primo momento ad area 15,65-15,70 euro, ed in seconda battuta ad area 15,90-16 euro.

Al ribasso, invece, il primo sostegno di brevissimo si colloca sulla media mobile a 10 periodi (la linea di colore azzurro sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), transitante in area 14,85 euro. Persa EMA 10, le quotazioni potrebbero scivolare sul supporto di breve periodo, rappresentato dalla media mobile a 25 periodi (la linea rossa sul grafico), in area 14, mentre il più importante supporto di medio periodo, corrispondente con la media mobile a 50 gg (la linea di colore verde sul grafico) transita a debita distanza in area 13-12,90 euro.

Previsioni trading titolo FCA (FCA.MI) valide da 1 a 5 giorni

La previsione rialzista consiglia di attivare operazioni Long in caso di chiusura oraria maggiore di 15,39€ e pronostica i primi due target price in area 15,48 e 15,63 euro; stop loss in caso di discesa sotto 15,23€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in caso di allungo oltre 15,63€ in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima 15,70€ e successivamente a 15,81€; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria minore di 15,34€.

Lecite nuove posizioni Long nel caso in cui si registri un close orario maggiore di 15,81€ per approfittare di eventuali rialzi in area 15,88 e 15,97 euro, estesa a 16,13€; stop loss in caso di ritorno sotto 15,69€ in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 14,46€ per sfruttare possibili rimbalzi in prima battuta a 14,60€ e successivamente in area 14,70€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 15,67€ in close orario o daily.

La previsione ribassista, invece, prende quota in caso di close orario minore di 15,23€ e prevede i primi due obiettivi Short in area 15,13 e 14,99 euro; stop loss in caso di ritorno sopra 15,39€ in chiusura oraria. Mantenere o sovrappesare le posizioni corte in caso di discesa sotto 14,99€ in chiusura di candela oraria per cercare di ricoprirsi prima a 14,89€ e successivamente a 14,82€; stop loss in caso di recupero di area 15,23€ in close orario.

Ed ancora, insistere con lo Short nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi sotto 14,82€ in close orario o giornaliero per approfittare di possibili cali in area 14,70 e 14,60 euro, estesa a 14,46€; stop loss in caso di ritorno sopra 14,99€ in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 16,13€, in ottica di pull-back in primo momento a 15,97 ed in secondo luogo a 15,84 euro; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 16,30€ in chiusura oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net