Titolo FCA indebolito da rumors su maxi multa dieselgate USA

Dopo aver recuperato tutto il terreno perso nel corso della scorsa ottava, il titolo FCA arresta la propria corsa a ridosso della resistenza dinamica individuata in area 19,50 euro (max a 5 sedute 19,448 euro). Dai minimi a quota 18,22 euro al top appena segnalato, il titolo della casa automobilistica italo-americana ha riguadagnato quasi 7 punti percentuali, spinto dalle indiscrezioni sui contenuti dell’attesissimo piano industriale.

Secondo i rumors, il piano strategico di Fiat Chrysler prevede di spostare quasi del tutto in Italia la produzione delle auto di alta fascia, tra cui i nuovi Suv Maserati e Jeep. Allo stesso tempo il management della società guidata dalla famiglia Agnelli prevede di spostare la produzione delle utilitarie, come la Panda, al di fuori dai confini italiani. Il nuovo piano strategico prevede anche i dettagli sull’annunciato spin-off societario del Marchio Magneti Marelli ed ulteriori indicazioni su come aumentare le vendite ed i rispettivi margini.

Gli acquisti sulle azioni FCA, come del resto sui titoli dell’intero comparto europeo delle automotive sono stati sostenuti dalla decisione della Cina di ridurre le tariffe sulle auto importate. Pechino ha infatti comunicato che a partire dall’1 Luglio di quest’anno le tasse sulle importazioni di auto scenderanno dall’attuale 25% al 15%. Il drastico taglio sulle tasse di importazione deciso dal governo cinese potrebbe favorire indirettamente FCA, presente nel paese soprattutto con i marchi Alfa e Maserati.

La frenata dai massimi a quasi un mese, segnalati in precedenza, è stata causata dalle voci secondo cui la multa comminata dal Dipartimento di Giustizia statunitense per le violazioni sulle emissioni diesel potrebbe lievitare ad 1 miliardo di dollari, sulla parte alta delle attese del mercato, che ipotizzano una sanzione compresa tre 0,5-1 miliardo di dollari. L’ammontare del salatissimo conto che FCA sarà costretta a pagare alle autorità americane dovrebbe conoscersi nel corso del secondo trimestre dell’anno.

Andamento azioni FCA sul breve-medio periodo

Quadro grafico di breve-medio periodo estremamente incerto per il titolo FCA, le cui quotazioni, da circa 3 settimane, come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero in alto, stanno facendo su e giù, a cavallo delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni.

Il titolo ha chiuso la seduta di oggi Mercoledì 23 Maggio, a quota 19,128 euro (-1,15%), dopo aver trovato un valido sostegno su un minimo a quota 18,974 euro, in coincidenza con l’EMA a 10 gg (la linea di colore azzurro sul grafico). Quotazioni vicine anche al principale supporto daily, rappresentato dall’EMA a 25 gg (la linea di colore rosso sul grafico), che transita a quota 18,88 euro, circa. Un’eventuale chiusura daily sotto l’EMA 25 con molte probabilità potrebbe anticipare ulteriori discese sull’EMA a 50 giorni, sostegno di medio periodo, che si colloca in area 18,55 euro, la cui rottura potrebbe creare una figura di doppio minimo in area 18,25 euro, con possibili estensioni al ribasso in area 17,50 euro.

Al rialzo, invece, il quadro ribassista appena descritto potrebbe essere definitivamente fatto passare in secondo piano soltanto in caso di break-out giornaliero di area 19,50 euro.

Pattern di trading sul titolo Fca (FCA.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di 19,295€ e pronostica i primi due target price in area 19,41 e 19,489 euro; stop loss in caso di discesa sotto 18,98€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in caso di allungo oltre 19,489€ in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima 19,609€ e successivamente a 19,669€; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria minore di 19,295€.

Ed ancora lecito attivare nuove operazioni Long nel caso in cui si registri un close orario maggiore di 19,669€ per approfittare di eventuali rialzi in area 19,79 e 19,988 euro, estesa a 20,189€; stop loss in caso di ritorno sotto 19,489€ in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 18,35€ per sfruttare possibili rimbalzi in prima battuta a 18,544€ e successivamente a 18,75€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 18,175€ in close orario o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma in caso di close orario minore di 18,98€ e pronostica i primi due obiettivi in area 18,866 e 18,80 euro; stop loss in caso di ritorno sopra 19,295€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni corte in caso di discesa sotto 18,80€ in chiusura di candela oraria per cercare di ricoprirsi prima a 18,75€ e successivamente a 18,66€; stop loss in caso di recupero di area 18,98€ in close orario.

Insistere con lo Short nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi sotto 18,66€ in close orario o giornaliero per approfittare di possibili cali in area 18,544 e 18,41 euro, estesi a 18,35€; stop loss in caso di ritorno sopra 18,866€ in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 20,189€, in ottica di pull-back in un primo momento a 19,988 ed in seconda battuta a 19,79 euro; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 20,30€ in chiusura oraria o di giornata.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net