Il titolo Fineco si riaffaccia in area 10 euro sostenuto da ottima raccolta Q1 2018

Le ottime indicazioni evidenziate dalla raccolta netta del primo trimestre dell’anno hanno alimentato gli acquisti sul titolo Fineco che ha concluso gli scambi della seduta di Giovedì 5 Aprile a quota 10 euro, forte di un rialzo del 2,61%.

Il management del gruppo ha reso noto che lo scorso mese la raccolta netta si è assestata a 638,1 milioni di euro, confermandosi sui livelli dello stesso periodo del 2017 (657 milioni di euro). A brillare particolarmente è stata la raccolta amministrata, ritornata in positivo per 182,4 milioni di euro, contro i riscatti pari a 122 milioni di euro subiti a Marzo 2017. Di contro, la discesa evidenziata sia dalla raccolta gestita, in calo del 17,8% a 329,7 milioni di euro, che dalla raccolta diretta, in flessione del 66% rispetto allo stesso mese del 2017. Il mercato ha comunque apprezzato il flusso fatto registrare nel corso dei primi tre mesi del 2018, con la raccolta netta balzata del 20,2%, rispetto all’analogo trimestre dell’anno precedente, ed assestatasi ad 1,7 miliardi di euro. Un ottimo risultato, ottenuto grazie al forte contributo dei prodotti Guided Products & Services, che dall’1 Gennaio di quest’anno hanno toccato 692 milioni di euro, incidendo per il 65% sul totale dei cosiddetti asset under management.

La raccolta apportata dalla fitta rete di consulenti finanziari in seno alla società da inizio anno ha contribuito apportando 1,5 miliardi di euro. Il patrimonio gestito dal gruppo guidato dall’AD Alessandro Foti, rispetto al 31 Dicembre 2017 è cresciuto dell’1%, per un totale di 68,1 miliardi di euro, di cui 26,1 miliardi di euro riconducibili al segmento private banking, aumentato del 12% su base annua. Da ulteriori dettagli forniti dai vertici del gruppo è inoltre emerso che a Marzo sono arrivati 9.299 nuovi clienti, che hanno fatto lievitare il totale dei nuovi utenti da inizio anno, a 29.922 unità. Mentre il totale dei correntisti Fineco si è assestato a 1.220.000 unità, in crescita del 7% a/a.

Andamento azioni Fineco sul breve-medio periodo

Il forte rialzo compiuto (+2,61%) ha consentito di riconquistare tutte le medie mobili di riferimento che da ex supporti si erano trasformate in resistenze. Il quadro di breve-medio periodo sul titolo, tuttavia, risulta ancora alquanto confuso. Non è dato ancora capire se la decisa reazione dai recenti minimi in area 9,50 euro abbia scongiurato ulteriori affondi oppure se si sia trattato del più classico dei rimbalzi tecnici da ipervenduto di brevissimo.

Al ribasso, il più importante supporto nel breve cade sulla media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico con time-frame daily, in alto) che transita in area 9,75 euro, circa, con step intermedio sulle due EMA minori, a 10 e 25 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea rossa sul grafico), che passano in area 9,90-9,85 euro. Un’eventuale discesa sotto l’EMA a 50 giorni potrebbe innescare ulteriori cali in area 9,30-9,25 euro.

Al rialzo, invece, una chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale oltre area 10,05 euro potrebbe dar luogo ad ulteriori allunghi con target in area 10,30 euro, in prima battuta, e successivamente in area 10,45-10,50 euro.

Pattern di trading sul titolo Fineco (FBK.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading long si concretizza in caso di ritorno oltre 10,03€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 10,12 e 10,19 euro; stop loss in caso di discesa sotto 9,92€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in caso di allungo oltre 10,19€ in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima 10,25€ e successivamente a 10,33€; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria minore di 10,12€.

Ed ancora lecito attivare nuove operazioni Long nel caso in cui si registri un close orario maggiore di 10,33€ per approfittare di eventuali rialzi in area 10,43 e 10,49 euro, estesa a 10,60€; stop loss in caso di ritorno sotto 10,19€ in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 9,495€ per sfruttare possibili rimbalzi in prima battuta a 9,59€ e successivamente a 9,67€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 9,40€ in close orario o daily.

Il pattern di trading short, invece, prende quota in caso di close orario minore di 9,92€ e pronostica i primi due obiettivi in area 9,86 e 9,80 euro; stop loss in caso di ritorno sopra 10,03€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni corte in caso di discesa sotto 9,80€ in chiusura di candela oraria per cercare di ricoprirsi prima a 9,745€ e successivamente a 9,705€; stop loss in caso di recupero di area 9,92€ in close orario.

Insistere con lo Short nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi sotto 9,705 € in close orario o giornaliero per approfittare di possibili cali in area 9,67 e 9,59 euro, estesa a 9,495€; stop loss in caso di ritorno sopra 9,80€ in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 10,60€, in ottica di pull-back in un primo momento a 10,49 ed in seconda battuta a 10,33 euro; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 10,72€ in chiusura oraria o di giornata.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net