Nuovi massimi storici per le azioni fedex dopo trimestrale migliore delle attese e miglioramento outlook sul 2018

Nuovi massimi storici per le azioni del colosso della logistica statunitense FedEx, in scia ai brillanti conti trimestrali. Il titolo quotato al NYSE è arrivato a guadagnare oltre 4 punti percentuali, toccando un massimo intraday a quota 253,24 dollari.

La società specializzata in spedizioni espresse con ramificazioni in tutto il globo ha chiuso l’ultimo trimestre fiscale evidenziando ricavi in crescita per 16,31 miliardi di dollari, in deciso aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Numeri che hanno consentito al gruppo della logistica con sede a Memphis di realizzare un utile trimestrale pari a 755 milioni di dollari, in salita dai 700 milioni dell’analogo trimestre del 2016. L’EPS adjusted, ovvero il risultato per azione, escludendo le voci straordinarie, è aumentato a 3,18 dollari, dai 2,77 dollari fatti registrare l’anno scorso, mentre le stime degli analisti non andavano oltre i 2,73 dollari. L’utile netto per azione, invece, si è attestato a 2,84 dollari, in salita da 2,59 dollari evidenziati nello stesso trimestre dello scorso esercizio.

Il CEO Frederick W. Smith alzando il sipario sulla trimestrale ha inoltre confermato di attendersi ulteriori numeri da record per quanto riguarda il periodo natalizio. Gli analisti hanno apprezzato il miglioramento dell’outlook 2018, per il quale il management del gruppo si aspetta utili per azioni tra 12,7 e 13,3 dollari. Smith per l’anno prossimo ha inoltre affermato di aspettarsi un gran contributo dalla controllata olandese TNT.

Andamento titolo Fedex sul breve-medio periodo


Apertura con forte gap rialzista per le azioni FeDex, che si sono apprezzate di oltre 10 dollari rispetto alla chiusura della giornata precedente. Al momento della scrittura i titoli passano di mano a circa 251 dollari, in rialzo del 3,5%.

Sentiment di breve-medio periodo che dopo questo ultimo allungo si conferma più positivo che mai, mentre da inizio anno la performance sta sfiorando i 35 punti percentuali di rialzo. L’aumento dei prezzi del titolo è stato accompagnato dall’innalzamento dei livelli di tutte le medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 periodi. La bontà di quest’ultima gamba rialzista, dettata dalla buona trimestrale, tuttavia necessita di conferma. Dal punto di vista tecnico sarebbe meglio che il rialzo continuasse senza lasciarsi dei gap aperti alle spalle, quindi bene un eventuale pull-back con tenuta, sulla media mobile a 10 periodi (la linea di colore azzurro sul grafico con time-frame giornaliero, in alto).

Supporti daily che invece si collocano prima sulla media mobile a 25 periodi (la linea di colore rosso sul grafico), transitante in area 234 dollari e successivamente sulla media mobile a 50 periodi (la linea di colore verde sul grafico), in area 228 dollari. Ulteriori spunti al rialzo, invece, in caso di chiusura daily o meglio ancora settimanale oltre area 254 dollari, per sfruttare ulteriori balzi in area 260 e 265 dollari.

Pattern di trading sul titolo Fedex (FDX.N) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista consiglia di attivare operazioni Long in caso di ulteriori estensioni al rialzo sopra 253,60$ in chiusura oraria e pronostica i primi due obiettivi in area 255,15 e 257,70 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 249,35$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 257,70$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 258,78$ e successivamente a 260,30$; stop loss in caso di ritorno sotto 253,60$ in close orario.

Ed ancora, suggerita l’apertura di nuove posizioni al rialzo in caso di strappi oltre 260,30$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 261,90 e 264,50 dollari, estesa a 267,15$; stop loss in caso di ritorno sotto 255,15$ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 238,75$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 241,15$ ed in seconda battuta a 245,15$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 236$ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto 249,35$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 247,48 e 246,65 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 253,60$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 246,65$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 245,75$ e successivamente a 245,15$; stop loss in caso di ritorno sopra 249,35$ in close orario.

Insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 245,15$, per sfruttare possibili affondi in area 243,65 e 241,15 dollari, estesa a 238,75$ ; stop loss in caso di ritorno sopra 247,48$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 267,15$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 264,50$ ed in un secondo momento a 261,90$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 270$ in close orario o giornaliero.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net