Rottamazione cartelle: come fare prima della scadenza del 31 luglio

Il 31 luglio è l’ultimo giorno utile per poter aderire alla rottamazione delle cartelle attraverso il primo pagamento (per chi ha scelto la rateizzazione) o mediante il pagamento utile. Il mancato o tardivo pagamento della prima rata o del pagamento utile fa scattare la perdita del diritto alla definizione agevolata, con l’Agenzia delle Entrate che, di conseguenza, avvierà le conseguenti procedure di riscossione.

Proprio per permettere ai contribuenti di non perdere questo importante appuntamento, il Fisco ha potenziato i servizi online, consentendo – tra gli altri – la possibilità di domandare la copia della comunicazione delle somme dovute direttamente dall’area pubblica e, dunque, senza necessità di digitare pin e password. Inoltre, sempre dall’area pubblica sarà possibile utilizzare ContiTu, il servizio che consente di scegliere di pagare in via agevolata solamente alcune cartelle o alcuni avvisi, avendo direttamente online i nuovi importi da pagare, con relativi bollettini.

Per quanto concerne le modalità di pagamento, è possibile rivolgersi agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate o agli uffici postali. In banca si potrà effettuare il pagamento con carte o addebito sul conto corrente. In caso di pagamento a rate si potrà scegliere tra il pagamento dei bollettini o l’addebito sul conto (ma domandandolo esplicitamente attraverso un apposito modulo, almeno 20 giorni prima della scadenza). Un’ulteriore possibilità è quella di rivolgersi ai tabaccai convenzionati con Banca 5 Spa, o ai punti vendita Sisal e Lottomatica. Il pagamento in contanti è ammesso fino a 1.000 euro: oltre, è possibile procedere solamente con bancomat o carta di credito.

Infine, ricordiamo come il pagamento possa essere effettuato direttamente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, alla sezione pagamenti, inserendo il proprio codice fiscale e il codice riportato nel bollettino, oltre all’importo. Successivamente, sarà possibile scegliere tra gli operatori che pongono a disposizione le modalità di pagamento di cui sopra.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net