Tari 2017, prezzi in calo e scadenze ravvicinate

Per molti contribuenti di tante città italiane, l’appuntamento con la Tari è (molto) vicino: è infatti il 31 luglio 2017 il termine per il pagamento della rata di acconto della nuova tassa sui rifiuti, con una scadenza che si rivela più onerosa in alcune aree urbane rispetto ad altre, ma con una spesa media che a livello nazionale si sintetizza in flessione.

Costo medio Tari 2017

A fare i calcoli sull’andamento dei versamenti della Tari è stato il Servizio Politiche Territoriali della Uil, che elaborando i costi della tassa su 100 città capoluogo di provincia, con una famiglia “tipo” di 4 componenti, proprietari di una casa di 80 metri quadri, e con reddito ISEE pari a 17.812 euro, ha scoperto che la spesa media a livello nazionale è leggermente calata rispetto al 2017.

La Tari 2017 ha infatti una media di 295 euro, contro i 300 euro dello scorso anno: uno sconto di 5 euro in 12 mesi (medio), che tuttavia non permette alla Tari di tornare dietro ai livelli del 2014, rispetto ai quali risulta essere in crescita dell’1,1%.

Tari 2017 nelle grandi città

Con un focus sulle principali grandi città, emerge come a Roma in 4 anni si sia tuttavia registrata una positiva flessione della spesa media pari al 4,7%, con passaggio da 322,86 euro gli attuali (stimati) 307,75 euro. A Milano si registra invece un lieve aumento dello 0,5%, mentre è a Torino che si è verificata la crescita più consistente (addirittura il 34,1%, da 245,01 euro a 328,55 euro. Di contro, la flessione più forte si è registrata a Palermo, con un calo del 10,9% della tariffa media, e spesa che passa dai 307,40 euro di 4 anni fa agli attuali 273,36 euro.

Tari 2017: valori massimi e minimi

Ad ogni modo, come ricordava qualche giorno fa il segretario confederale Guglielmo Loy, in valori assoluti nel 2017 il costo maggiore si può riscontrare ad Agrigento, con 474 euro l’anno: il comune siciliano riesce a superare di poco quanto viene fatto a Pisa (473 euro), Benevento (470 euro), Siracusa (466 euro) e Salerno (462 euro).

Sul podio delle città più economiche il primato spetta a Pordenone, con 184,47 euro, davanti a Verona con 188,82 euro e Bolzano con 190,72 euro.

Pagamento Tari 2017

Ricordiamo che per il pagamento della Tari 2017 è possibile utilizzare i bollettini precompilati che verranno consegnati a domicilio. In alternativa è possibile utilizzare gli F24, da compilare con i codici tributo previsti.

In ogni caso, vi consigliamo di consultare il sito internet del vostro comune di residenza per saperne di più su scadenze e modalità di versamento.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net