Mutui e mercato immobiliare in crescita

Mercato immobiliare e mutui in forte crescita nel 2016 secondo gli ultimi dati forniti dall’Agenzia delle Entrate, per un incremento delle transazioni del 18 per cento su base annuale. In calo sia gli importi che le rate mensili.

>>> CHIEDI SUBITO IL TUO PREVENTIVO DI PRESTITO FACENDO CLICK QUI <<<

Argomenti

Mercato Immobiliare Italia

In forte ripresa il mercato immobiliare ed i mutui nel 2016 in Italia. È quanto rilevato dall’Agenzia delle Entrate, pari ad un incremento del 18 per cento su base annuale.Si tratta del secondo anno consecutivo in cui viene registrata una tendenza positiva dopo i periodi in “rosso” che hanno avuto inizio con la crisi a partire dal 2006.

Per tali motivi gli analisti di settore stimano risultati in rialzo anche per l’anno in corso. In generale rimangono buone le prospettive future per tutto il comparto. I primi dati del 2017 sono piuttosto incoraggianti. Si prevede una crescita della domanda di mutui per l’acquisto di immobili e una riduzione dei tempi di vendita delle case.

Mutui immobiliari 2016 Italia

Gli acquisti di immobili attraverso i mutui riguarda circa l’80 per cento delle transazioni. È quanto si evince dall’ultimo rapporto di settore pubblicato dall’Agenzia delle Entrate.Con riferimento al 2016, si registra un totale di 246.182 transazioni di prestiti ipotecari, pari ad un incremento del 27,3 per cento rispetto al precedente anno.

Nel dettaglio, i risultati più favorevoli sono stati conseguiti nell’area del Nord-Est, con una crescita del 32,4 per cento, e nel Nord-Ovest, con un incremento del 36,7 per cento.

A seguire il Centro con un progresso del 22 per cento. Allo stesso modo è aumentato del 27,8 per cento l’ammontare di capitale erogato, passando da quota 23 miliardi di euro del 2015 ai 29,5 miliardi di euro dello scorso anno, con incrementi compresi tra il 22,2 per cento delle Isole (1,7 miliardi di euro) e il 30,7 per cento dell’area orientale del nostro paese.

Per quanto riguarda gli importi dei mutui immobiliari, si registra una flessione nel Sud e nelle Isole (-3mila euro sul 2015) e una crescita di 1.600 euro nelle regioni del Nord Italia. In lieve progresso il Centro con un rialzo medio di 400 euro. Lo scorso anno è stata rilevata una contrazione del tasso di interesse dei mutui per un valore del 2,31 per cento.

In calo anche gli importi delle rate mensili dei finanziamenti per acquisto di immobili, passati da quota 592 euro del 2015 ai 570 euro dello scorso anno.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net