Piccoli investimenti

Quando si parla di piccoli investimenti si fa riferimento ad una serie di operazioni, che dato un capitale iniziale, portano ad un ritorno economico. Si tratta di operazioni in cui l’esborso economico è molto limitato ma che può generare ricavi altissimi. Per piccolo investimento stiamo facendo riferimento a somme che non superano il migliaio di euro. Vedremo in questo articolo una serie di investimenti possibili che possono portare a integrare il proprio reddito e a generare una rendita alternativa.

Piccoli investimenti sicuri

Chi vuole realizzare un profitto ha bisogno di investire i propri soldi in settori sicuri. Anche se in gioco ci sono delle piccole cifre che non cambiano la vita perdere denaro è sempre antipatico. In questa categoria inseriamo i buoni fruttiferi postali, in ambito finanziario segnaliamo le opzioni binarie. La differenza fra questi è che in opzioni si fanno molti più soldi ma hanno lo svantaggio che ci vuole maggiore impegno. Mentre attivare un buono postale è facile e senza sforzi, un investimento in opzioni richiede uno sforzo maggiore dato dal fatto che bisogna dedicare parte del proprio tempo a studiare.

Investire con le opzioni binarie

Una delle forme più redditizie in maniera di piccoli investimenti come detto in precedenza è quella delle opzioni binarie. Si tratta di strumenti finanziari evoluti che permettono di incassare un rendimento fisso facendo delle previsioni sull’andamento di un mercato. Per mercato intendiamo una serie di beni negoziabili come valute, materie prime ed indici su cui puntare capitali limitati. Un investimento però di soli 100 euro può generare un profitto molto alto ma sono operazioni da controllare perchè hanno comunque un rischio.

La cosa molto interessante sta nei rendimenti che alle poste non potete ottenere, si parte dal 70% per arrivare ad un ritorno dell’85% e oltre sull’investimento. Quanto guadagnare dipende dall’investitore e dalla sua propensione al rischio.

Per iniziare basta pochissimo, è sufficiente aprire un conto presso uno dei broker segnalati. E’ fondamentale che sia autorizzato in Consob per una questione di sicurezza. Per fare il primo deposito bastano poche centinaia di euro (con IQ Option sono sufficienti 10 Euro per iniziare ad esempio).

I metodi di deposito sono tanti e tutti sicuri. Si va dalle carte ricaricabili e Postepay fino ai bonifici bancari. Dopo il primo versamento si viene assegnati ad uno staff che aiuta nel fare questi piccoli investimenti, il tutto in modo estremamente facile e veloce.

Quelli consigliati li abbiamo inclusi in questa lista:

Sono una forma di investimento alternativa che dovete valutare, certo più rischiosa ma molto più profittevole.
Attenzione il tuo capitale potrebbe essere a rischio

Quali altri piccoli investimenti fare?

Altre forme di investimento riguardano le borse, le obbligazioni, le azioni e gli EFT. Tutte queste però hanno delle tasse da pagare che consistono nelle imposte di bollo. Sfortunatamente un piccolo investimento viene mangiato da queste imposte e dunque ancora una volta non è conveniente operare tramite le banche.

Ci sono poi i piani di accumulo e i conti deposito come Conto Arancio anche se i rendimenti non sono più quelli di qualche anno fa. Se avete a disposizione 1000 o 2000 euro e volete fare qualche guadagno non perderei il mio tempo onestamente con questi strumenti anche perchè è vero che hanno meno rischi ma i profitti sono molto bassi, quasi prossimi allo zero.

I Buoni fruttiferi postali

I buoni postali possono essere un piccolo investimento invece possibile. A meno di cambiamenti con la legge di stabilità hanno ancora una aliquota che è pari al 12,5%. Questa è la tassazione attuale ma hanno un rendimento che comunque non è eccezionale.

I rendimenti incassati sono infatti legati all’inflazione che in questo momento è un disastro. I buoni delle Poste italiane però rappresentano una sorta di deposito congelato che fa qualcosa, ma è utopistico definirlo un piccolo investimento dato che il ritorno di soldi è davvero limitatissimo.

Piccoli investimenti immobiliari

Il settore immobiliare è andato a picco negli ultimi anni ma richiede comunque delle cifre molto cospicue. Per questi motivi chi spera di fare soldi investendo piccole cifre in capitali bassi può avere delle sorprese. Non sono nuovi i casi in cui gente è stata vittima di vere e proprie truffe credendo di fare affari. I grandi investor immobiliari muovono grossi capitali di centinaia di migliaia di euro. Date un’occhiata alla bolla immobiliare scoppiata e capirete che in questo momento è bene starne alla larga.

Piccoli investimenti in borsa

Le borse richiedono comunque uno sforzo abbastanza oneroso. Fortunatamente ci sono due vie. Una consiste nell’acquistare direttamente in banca i titoli ed è molto costosa. Se avete a disposizione, invece, piccole cifre si può scegliere di acquistare dei CFD tramite un mediatore. Un ottimo esempio è dato dal broker Plus500 che offre molte possibilità di investimento, date un’occhiata se volete investire in derivati. Ed in più non ci sono costi aggiuntivi e bolli fastidiosi.

Consigli finali

Che tipo di investitore siete? Dopo aver risposto a questa domanda possiamo dire che con piccole cifre la strada migliore è quella di provare a fare piccoli investimenti in strumenti finanziari. Bisogna però scegliere solo quelli autorizzati dalla Consob in modo da poter fare dei guadagni elevati ma con la massima sicurezza. Non necessariamente ad un piccolo investimento corrisponderà un piccolo guadagno, anzi è proprio il contrario.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net